TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI FEBBRAIO 2018

C'E' ANCHE ZEMAN A SOSTENERE IL PROGRAMMA POLITICO DI DI MAIO
TUTTI CONTRO IL M5S,RENZI:
LUI NON E' ALL'ALTEZZA

BERLUSCONI:IL SUO E' IL
GOVERNO DELL'IRREALTA'


di Luca Berni
(28-2-2018) C'era anche Zdenek Zeman,ex allenatore del Cagliari e oggi tecnico del Pescara,alla presentazione del programma riferito allo sport del Movimento 5 Stelle(
foto dal web Si delinea il governo di Di Maio).Presentazione dei punti ma anche show dell'allenatore proprio a Pescara e per lui applausi a scena aperta e molta attenzione da parte del pubblico presente.A un certo punto,si dice,non si capisce chi abbiano applaudito o Zeman o il programma dello sport del M5S.Zeman era emozionato ma contento di essere presente e dice che si è schierato con Di Maio perchè crede nel suo programma.Non è stato indicato ministro,il papabile è Domenico Fioravanti,due volte campione olimpico nel nuoto a Sydney 2000,ma ha voglia e tempo per sostenere Di Maio.Stanno invece conducendo una battaglia contro Di Maio e il suo governo,nel caso dovesse ottenere la maggioranza alle elezioni del 4 marzo,il Pd di Renzi e il Centrodestra e in modo particolare Berlusconi,i quali ritengono che la mossa del candidato premier Di Maio di inviare via mail i nominativi dei papabili ministri al Colle sia uno show per i giornali senza nessun riscontro politico per Mattarella.Sia Renzi che Berlusconi partono all'attacco.Per il leader di Forza Italia il Movimento 5 Stelle non raggiungerà il 40% e continuerà ad avere un ruolo marginale stando all'opposizione,poi,ha continuato Berlusconi nel corso del programma radiofonico di mercoledi 28 febbraio,i "ministri presentati da Di Maio sono degli sconosciuti e non rappresentano l'eccellenza nel loro campo" e conclude "il suo è il governo dell'irrealtà".Per il Pd e in modo particolare per il premier Gentiloni il governo annunciato da Di Maio non segue l'iter normale e Renzi taglia corto:Di Maio non è all'altezza del suo compito.Scoppia anche il caso dell'ipotetico ministro dello Sviluppo economico Fioramonti,docente a Pretoria in Sudafrica,che nel 2016 ritirò la propria "partecipazione al convegno sulla siccità in Sudafrica dopo aver saputo che all'incontro avrebbbe partecipato anche l'ambasciatore di Israele".Emanuele Fiano,del Pd,dice che Fioramonti "applica il boicottaggio di Israele,che rifiutò di incontrare l'ambasciatore di Israele.Questa è una vergogna,un fatto gravissimo,immorale".La tesi di Fioramonti:tutto falso,Non ho mai sostenuto e non sostengo tutt'oggi, ovviamente, alcun boicottaggio nei confronti di Israele.

TRENI E AEREI NEL CAOS,NEVE
E GELO IN TUTTA ITALIA

TEMPERATURE DA BRIVIDI,
ROMA IMBIANCATA

A FINE SETTIMANA
SARDEGNA A 20 GRADI


di Laura Pirlo
(26-2-2018) Sarà ancora freddo,anzi freddissimo fino a mercoledi.Nell'Italia continuerà a scorrere neve,freddo e gelo(foto dal web Roma si è svegliata con la neve).Temperature in picchiata dal nord al sud e termometri impazziti,tanto che sul Monte Zoncolan è sceso a -21,5 e sul Monte Lussari a -19,5.In particolare a Trieste,dove continua a soffiare una Bora travolgente con punte anche di 120 chilometri orari,la temperatura è a -5.E nel Veneto,alla dolina carsica di Campoluzzo(località in provincia di Vicenza a 1768 metri d'altitudine),c'è il record del gelo con temperatura inferiore a -40 gradi sotto zero.Il Buran,il vento gelido della Siberia,ha portato dopo 6 anni la neve a Roma.La capitale è avvolta da uno spesso manto bianco per la gioia soprattutto dei bambini,a ruba selfie e scatti per strada,mentre la neve sulla capitale impazza sui social.I disagi però sono evidenti,dalle ferrovie,al trasporto aereo ma anche alla circolazione stradale.Per rimettere a posto la circolazione è intervenuto anche l'esercito.Scuole chiuse anche oggi.Anche in Sardegna il Buran si è fatto sentire e nelle scuole della Gallura i sindaci di Luras,Calangianus,Tempio Pausania e Bortigiadas hanno deciso di chiudere le scuole e mettendo in sicurezza ogni cosa dopo l'allerta meteo.Le temperature non dovrebbero arrivare allo zero mentre nel nuorese si va a 2 gradi mentre a Fonni si registra 2 gradi sotto lo zero e a Macomer si attende la neve.Il Buran non ha portato la neve a Cagliari,in tanti aspettavano l'evento ma le temperature non sono mai state al disotto dei 2 gradi,nel Campidano e a Oristano,mentre a Cagliari non ha mai registrato i 4 gradi.Entro la fine settimana però sono previste correnti meridionali dall'Africa e la temperatura sfiorerà nuovamente i 20 gradi.


SI CHIUDONO I GIOCHI INVERNALI SEGNATI DALLA "PACE" TRA LE COREE
BENE L'ITALIA CON DIECI MEDAGLIE
NEL 2022 LE OLIMPIADI IN CINA

di Gigi Sartori
(25-2-2018) Il bilancio è positivo,meglio di Sochi 2014.Si chiude,quindi,in bellezza le Olimpiadi di Pyeongchang 2018(
foto dal web) con un bottino più che sufficiente per l'Italia,di sicuro un bel traguardo per il presidente del Coni Giovanni Malagò che dovrà gestire le vittorie soprattutto all'indomani della nuova maggioranza del 4 marzo,quando si metterà quasi certamente in discussione il suo incarico.Per il momento,dopo l'imbarazzante risultato russo,le vittorie di 10 medaglie,di cui 3 ori,mettono in cassaforte la bella prestazione italiana con un obiettivo,tutto sommato,raggiunto.Chiusura dei giochi in Corea del Sud,con possibilità di tregua e pace a livello diplomatico con l'altra Corea,con affermazione della Norvegia che ha superato tutti nel medagliere.Il grande risultato è comunque l'incontro tra le due Coree che hanno bloccato le ostilità iniziata dal 1953 e hanno sfilato sotto la stessa bandiera.Lo sport ha colorato la tregua e sembra che da domani possa iniziare un dialogo di pace.Dopo la manifestazioni di luci e colori per la chiusura dei Giochi ecco un altro momento emozionante,quello della consegna della bandiera olimpica dal sindaco di Pyeongchang al suo omologo di Pechina dove si terranno i Giochi invernali del 2022.La presentazione cinese è stata da urlo e questo fa pensare che i Giochi che verranno,fra 4 anni, saranno di grande rilevanza mondiale.


GUERRA IN SIRIA,NESSUNO
SPEGNE L'INFERNO DI GHOUTA

GLI ABITANTI IN GINOCCHIO:CHI
NON MUORE PER I MISSILI
MUORE PER LA FAME
I SOCCORRITORI:ASSAD USA
NAPALM CONTRO IL SUO POPOLO

di Luigi Petrelli
(24-2-2018)
Finalmente una tregua(
foto dal web).Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha adottato all'unanimità una risoluzione di "almeno 30 giorni" per far cessare i bombardamenti e consentire la consegna "di regolari aiuti umanitari e l'evacuazione medica di malati e feriti".In questa ultima settimana ci sono stati almeno 510 morti,tra cui 127 bambini,nella regione di Ghouta orientale,la roccaforte alla periferia di Damasco che si oppone al governo siriano di Bashar al-Assad.Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani la Ghouta orientale è controllata dal 30% dai ribelli di estrazione dell'esercito dell'Islam e della Legione di misericordia.I feriti in una settimana sono oltre 2400 causati dagli attacchi siriani e russi e la popolazione,ridotta a 400 mila persone,soffre enormemente per la mancanza di generi alimentari e la carenza di forniture mediche mentre sono stati distrutti almeno dieci Centri medici riducendo enormemente le capacità sanitarie nella zona.Si soffre la fame e i negozi hanno dovuto chiudere a causa dei prezzi del cibo troppo alti per essere acquistati(Un chilo di zucchero può costare anche 6 dollari,un chilo di riso almeno 5 dollari menre un litro di benzina può arrivare a costare 21 dollari).Chi non muore per i missili lo fa per la fame e non c'è pace per i residenti che temono di lasciare le loro case a causa di bombe e missili del regime o attacchi russi.Secondo i soccorritori dei White Helmets l'esercito del governo siriano di Assad usa il napalm per bruciare la regione controllata dai ribelli.Hanno anche le prove con fotografie scattata dove ci sono razzi caricati con liquidi infiammabili lasciati cadere nelle aree residenziali.Questo uso di bombe incendiarie contro i civili era stato dichiarato crimine di guerra dalle Nazioni Unite nel 1980.Non è la prima volta che il regime siriano ha usato il napalm,lo ha fatto nel 2015 contro la città di Darayya e nel 2013 bambini e adulti hanno sofferto terribili ustioni a causa del napalm lanciato in un parco gioci in una scuola nella zona di Damasco.


SANITA',IN ARRIVO GLI
ARRETRATI 2016 E 2017

ACCORDO DOPO 10 ANNI,
AUMENTO DI 85 EURO AL MESE

CUGLIARA DELLA FIALS:"TESTO IRRICEVIBILE,PRONTI ALLO SCIOPERO"

di Carla Di Nardo
(23-2-2018) Sarà effetto delle votazioni politiche del 4 marzo,sarà una condizione favorevole per i rinnovi contrattuali sta di fatto che anche il Contratto della Sanità(
foto Paolo Cugliara segretario provinciale di Cagliari della Fials).che interessa infermieri,operatori sanitari e amministrativi del Servizio sanitario nazionale, è stato firmato dopo quelle delle amministrazioni centrali e gli enti locali.E' un traguardo raggiunto faticosamente dopo quasi 10 anni e l'aumento,anche in questo caso,è di 85 euro(si arriva a 95 per gli infermieri coordinatori in posizioni apicali) e riguarda oltre 3 milioni di dipendenti.Soddisfazione per la Cisl("E' una grande soddisfazione dopo tanti anni di blocco") e la Cgil("Finalmente il contratto nel settore sanitario per restituire dignità ai lavoratori che si prendono cura dei cittadini").Ma non tutti i sindacati si trovano d'accordo come la Nursind che parla di un "testo non sufficiente" che non è stato sottoscritto.Più critica la Fials.Per Paolo Cugliara,segretario provinciale Fials di Cagliari,il "no" alla pre-intesa è un atto dovuto perchè non si sono attuate,da parte dell'Aran,ulteriori risorse per riconoscere dignità professionale dei dipendenti,il loro sviluppo di carriera e la loro professionalità."Siamo pronti a cercare un punto di incontro altrimenti pensiamo a uno sciopero e chiameremo a raccolta i lavoratori.La Fials non è ricattabile e non è disponibile a compromessi".


L'ARRIVO DI BURAN FA PAURA,FREDDO E NEVE MA ANCHE RISCHIO VALANGHE
SARA' UN WEEKEND DI GELO INTENSO,SIMILE ALL'EVENTO DEL 1985
TEMPERATURE IN PICCHIATA IN SARDEGNA,NEVE A TEMPIO MA ANCHE A DESULO E FONNI

di Laura Pirlo
(22-2-2018) Il vento gelido di Buran arriverà anche in Sardegna(
foto dal web),anzi nell'isola ci sono le prime avvisaglie soprattutto in Gallura dove le temperature sono già in picchiata.Freddo e neve sul Limbara a Tempio Pausania e Luras ma anche nel nuorese a Fonni e Desulo.Temperature rigide e fiocchi di neve per la gioia dei bambini.Il freddo proveniente dalla Siberia con temperature che potrebbero scendere su valori di oltre 10 gradi al di sotto della media stagionale.Il freddo e gelo,dicono gli analisti,sarà paragonabile a quella del febbraio 2012 o del gennaio 1985 e sarà uniforme in tutta Italia coprendo,grosso modo,una distanza che sfiora i 6 mila chilometri.Il grande freddo sarà molto intenso tra domenica e lunedi e prenderà il suo avvio dall'alto Adriatico per poi raggiungere le altre regioni fino al Centrosud e il sud.Le varie polizie delle province sarde dicono che è tutto sotto controllo e la viabilità non desta preoccupazioni anche se saranno inevitabili rallentamenti e qualche interruzioni.



ECCEZIONALE INTERVENTO
A MUMBAI IN INDIA

ASPORTATO UN TUMORE NEL
CERVELLO DI 1,87 CHILI

L'UOMO SOFFRIVA DI MAL DI
TESTA ED ERA DIVENTATO CIECO


di Giovanni Picchi
(22-2-2018) Aveva un tumore nel cervello di 30x30x20 centimetri del peso di 1,87 chili(foto dal web) e molti esperti nella capitale industriale dell'India si erano rifiutati di operare l'uomo che rischiava di morire da un momento all'altro.Intervento molto rischioso dagli esiti incerti per la vita del paziente che appariva come se avesse due teste,una sovrapposta all'altra.L'operazione di rimozione è stato effettuato in un ospedale indiano di Mumbai ed è il primo caso al mondo di asportazione del tumore,di queste grandi dimensioni, nel cervello.L'intervento è riuscito e l'uomo di 31 anni sta bene con i disagi che sono evidenti per una operazione molto delicata del genere.Prima dell'operazione l'uomo accusava continui mal di testa ed era diventato cieco e il tumore si era sviluppato su entrambi lati del cervello attraverso le ossa del cranio.

LE LOCALITA'PIU' BELLE,PER TRIPADVISOR AL PRIMO POSTO LA CARAIBICA GRACEBAY
CINQUE SPIAGGE SARDE
NELLA TOP TEN ITALIANA

TRA QUESTE LA PELOSA DI
STINTINO(3°) E PORTO
GIUNCO(5°)


di Sonia Thery
(21-2-2018) Si inizia,in vista del primo flusso turistico per Pasqua,a dare le preferenze alle spiagge più belle.La prima organizzazione è la TripAdvisor Travelers' Choice Beaches Awards 2018,il sito di viaggi più grande del mondo con i suoi più di 500 milioni di recensioni dei viaggiatori,che mette al primo posto assoluto nel mondo la caraibica Grace Bay a Turks and Caicos(foto dal web).Nella classifica delle spiagge più belle d'Italia hanno un posto di prestigio quelle sarde dove figurano nella top ten cinque località.Vediamo:al terzo posto c'è La Pelosa di Stintino,poi al quarto posto Cala Goloritzè a Baunei,al quinto posto Porto Giunco a Villasimius al settimo e nono posto si trovano le spiagge,rispettivamente,di Cala Mariolu a Baunei e Maria Pia ad Alghero.La spiaggia più bella d'Italia è quella dei Conigli a Lampedusa,settima a livello europeo dove figurano,tra le prime dieci,3 spiagge spagnole tra cui la vincitrice assoluta La Concha Beach, Paesi Baschi.

ESAME APPROFONDITO DELLA COMMISSIONE EUROPEA
LE FORESTE PROTEGGONO IL
PIANETA DAL RISCALDAMENTO


di Carla Peis
(21-2-2018) Le foreste possono proteggere il pianeta dal riscaldamento.Questo in sintesi il grido d'allarme per non sconvolgere l'ecosistema naturale perchè se si abbattono le foreste(
foto dal web) si dà spazio ai cambiamenti climatici,all'inquinamento atmosferico e all'erosione del suolo.Le foreste proteggono e la loro mancanza,per far spazio all'agricoltura nelle aree tropicali,ad esempio,o a infrastrutture faraoniche,danneggiano l'ambiente e causano il riscaldamento globale.La conclusione è della Commissione europea che insiste sul fatto che le foreste sono importanti e che sono un argine e hanno un ruolo nella regolazione della temperatura e influisce sul clima.I ricercatori hanno esaminato la situazione utilizzando strumenti tradizionali ma anche tecniche all'avanguardia stabilendo che i cambiamenti si sono verificati nelle foreste ma anche nelle praterie,nei terreni arabili e quindi nelle paludi.


MAURO PILI DI UNIDOS:ALTRO CHE "FLUSSI NON RILEVATI",E' LA ROTTA DEI TERRORISTI
"SARDEGNA UTILIZZATA PER
INFILTRARE JIHADISTI"

ADESSO FRONTEX E 007 DICONO LA
VERITA' SUGLI ALGERINI NELL'ISOLA

di Annamaria Pilloni
(20-2-2018) Dopo l'evidenza degli sbarchi fai-da-te dall'Algeria in Sardegna(
foto dal web) arriva,in ritardo di diversi mesi anzi anni,l'ufficialità del direttore di Frontex Fabrice Leggeri che parla di "flussi non rilevati",di migranti cioè che arrivano nell'isola senza alcun controllo,una situazione,dice Leggeri,che deve essere presa in considerazione per "gestirli in modo adeguato".Se ci sono flussi non rilevati è anche possibile che ci sia una minaccia per la sicurezza di appartenenti a gruppi algerini,in maniera consistente in questo ultimo periodo,che vogliono sfuggire alle maglie della polizia e obbedire al richiamo di altri migranti che hanno compiuto l'attraversata e si sono,per così dire,stabiliti nell'isola e in modo particolare a Cagliari.Se il direttore di Frontex parla apertamente di questo allarme dichiarato e anche vero che gli arrivi di clandestini dalla rotta africana,in modo particolare dall'Algeria,sono raddoppiati,potrebbe anche significare che la situazione è già sfuggita di mano,sperando che si possa ancora arginare.Questa allarmante vicenda era stata seguita e denunciata più volte dal parlamentare di Unidos Mauro Pili e che,dopo "tante smentite e stolti silenzi",hanno trovato conferma dall'alto esponente di Frontex.Per Pili non si tratta di "flussi non rilevati" ma di una "rotta di terroristi" e la rotta "dal nord Africa verso il Sud Sardegna è utilizzata per infliltrare terroristi e sfuggire ai controlli",alcuni dei quali sono" terroristi efferati arrivati in Europa".La relazione dei servizi segreti,fa sapere Pili, mette in evidenza il calo di sbarchi dalla Libia mentre si utilizza,attraverso nuove dinamiche, la "direttrice del Mediterraneo occidentale" e quindi le coste del Sud della Sardegna.Gli 007 avvertono,fa sapere ancora Mauro Pili,che si prevedono "sbarchi occulti effettuati sottocosta per eludere la sorveglianza marittima con possibilità di infiltrazione di elementi criminali e terroristici".

ARRIVA SULL'ITALIA IL
FREDDO GELIDO SIBERIANO

TERMOMETRO IN PICCHIATA
IN SARDEGNA FIOCCHI DI
NEVE ANCHE A 400 METRI


di Laura Pirlo
(20-2-2018) Arriva dalla Siberia il Burian,l'aria gelida che metterà a dura prova l'Italia.Soffierà dal Nord e toccherà tutte le regioni non trascurando le due maggiori isole.Sarà accompagnato da bufere di neve e acqua azzerando la visibilità.Un freddo anomalo(foto dal web) che si era visto ultimamente nel dicembre 1996 ma anche questa volta farà scendere il termometro a -10° a iniziare da fine settimana.Questa situazione si verificherà perchè a metà febbraio si è verificato un enorme surriscaldamento nella stratosfera e questo effetto avrà delle conseguenze nella troposfera in una zona,cioè,dove si verificano fenomeni che si manifesteranno,nel caso dell'Italia,col Burian l'aria gelida proveniente dalla Siberia.L'azzeramento delle temperature potrà rimanere anche durante il giorno con picchi negativi anche a -12 di notte nella Pianura padana.L'aria gelida si verificherà interagendo con la bassa pressione e questa nuova situazione causerà molto freddo e neve che si farà sentire soprattutto al Centro e in modo particolare in Sardegn dove non si escludono fiocchi di neve anche a bassa quota anche di 400 metri.Con l'arrivo del Burian le gelate metteranno a rischio verdure e ortaggi e tutte le coltivazioni invernali.


DI MAIO,AL POETTO CON BIRRA
ICHNUSA, TORNA IN SARDEGNA

RUSH FINALE E PROBABILE GENTILONI BIS,CACCIA ALL'ULTIMO VOTO
BERLUSCONI:NIENTE
TASSA AUTO E CASA


di Luca Berni
(19-2-2018) Rush finale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo e caccia all'ultimo voto da strappare agli indecisi che si aggira ancora almeno al 30%.I protagonisti più effeverscenti in questo periodo sono Berlusconi,Salvini e Meloni per il Centrodestra ma anche Renzi e la Boldrini mentre c'è anche Di Maio che è in buona posizione in questa classifica virtuale per il nuovo Parlamento italiano(
foto dal web).Il leader del M5S approda per la seconda volta in Sardegna e a Cagliari si fa fotografare al Poetto,la spiaggia buona del capoluogo,bevendo una birra esclusivamente sarda,la Ichnusa,e si vede dall'immagine prima di incontrare i suoi sostenitori alla Fiera cagliaritana.Il suo discorso è quello tipico del suo repertorio e,dando un calcio conclusivo a rimborsi mai restituiti ma anche scontrini,massoni e altre cose,Di Maio tenta di strappare la Sardegna dalla sua parte.In effetti gli ultimi sondaggi lo premiano,anche se c'è una sorta di pari tra il suo partito e il Centrodestra.Anche Salvini non molla e in Sardegna ha un alleato forte,il Psd'az,mentre tiene il partito della Meloni ma anche Forza Italia con un Berlusconi che è sempre una sorpresa nell'isola.Come andrà a finire.Stando sempre agli ultimi sondaggi nessun partito o coalizione riuscirà ad avere la maggioranza.Due le opzioni:andare nuovamente a votare,cosa improbabile perchè nessuno degli eletti vorrà sostenere un'altra campagna elettorale onerosa,o ci sarà un accordo tra i partiti.Tutti,naturalmente negano,ma le probabilità tra alleanze Centrodestra-Pd Renzi o Lega di Salvini-M5S di Di Maio sono forti.


CARTELLO FARMACEUTICO PER SPINGERE SUL FARMACO PIU' COSTOSO
ROCHE-NOVARTIS,"IMBROGLIAVANO"
MEDICI E PAZIENTI PER FAR PAGARE MEDICINE A 900 EURO A CONFEZIONE


di Gigi Pinto
(18-2-2018) Veniva utilizzata la stessa molecola,la bevacizumav, ma i due farmaci avevano costi enormemente differenti.E' lo "scandalo" della Novartis che,secondo notizie della Procura,utilizzava un farmaco,la Lucentis,che costava una cifra esponenziale rispetto all'Avastin della Roche dal costo più "accettabile".Nel dettaglio la Lucentis costava circa 900 euro mentre l'Avastin 80 euro,una differenza da brivido se si considera che il farmaco era destinato agli anziani con problemi di maculopatia,una malattia che può causare cecità.Il problema è che la Roche e la Novartis si sono"accordati",secondo la Procura, per spingere sul farmaco più costoso grazie a una politica di vantaggi dal punto di vista terapeutico.Gli stessi colossi avevano anche "provveduto" che la stessa Agenzia italiana del farmaco(Aifa)scegliesse per il Servizio Sanitario Nazionale quello più costoso.Ma questo "scandalo" del prezzo era già noto agli oculisti che avevano da tempo scoperto che i due farmaci avevano la stessa molecola,ed erano quindi sovrapponibili,solo che un farmaco costava poco rispetto all'altro.Un danno alle casse pubbliche di grande rilievo valutabile in 180 milioni di euro,cifra che le case farmacutiche Roche e Novartis hanno risarcito al Servizio Sanitario Nazionale ma la partita non è finita perchè dopo il danno e il risarcimento scende in campo la Procura di Roma che indaga adesso sui legali rappresentanti dei due colossi.Una situazione tutta da chiarire e le Case farmaceutiche,accusate di rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato,dovranno rispondere sulle accuse e su quelle "manovre fraudolente" finalizzate,dice la Magistratura,a turbare il mercato e realizzare ingiusti profitti patrimoniali.


VERSO LE ELEZIONI,ULTIMI
SONDAGGI PRIMA DELLO STOP

IL M5S E' AL 27% MA AUMENTA IL PROPRIO BACINO ELETTORALE AL SUD
CENTRODESTRA AL 39%,PD AL
22,6% MA CROLLA AL MERIDIONE


di Luca Berni
(16-2-2018) Ultimi sondaggi prima del voto del 4 marzo(
foto dal web)che confermano grosso modo quelli di qualche settimana fa.E se i dati ancora una volta dicono che il centrodestra avanza non così si può dire del Pd mentre è in stallo il M5S.Una cosa comunque appare evidente:non ci sarà una maggioranza perchè dagli ultimi sondaggi,prima dello stop,nessun partito o coalizione sarà in grado di esprimersi con certezza.I casi sono due:o ci sarà un'eventuale alleanza di larghe intese o si andrà nuovamente a votare ma anche in questo caso,dicono gli analisti,sarà difficile comporre una maggioranza certa. Diversi giornali nazionali hanno pubblicato oggi(16 febbraio) gli ultimi sondaggi prima dello stop dei dati, e riguardano le agenzie più importanti come,ad esempio, Ipsos per il Corriere della Sera,Piepoli per La Stampa e Swg per il Messaggero.Un pò tutti concordano che il Centrodestra unito è tra il 37 e 39%(Berlusconi in una recente trasmissione televisiva ha detto che la sua coalizione è già al 40%).Secondo i sondaggi pubblicati,sempre oggi,risulta che il Centrosinistra unito potrebbe arrivare al 30% anche se l'unico partito che potrebbe superare la soglia del 3% è il Pd.Il partito di Renzi,comunque,è in discesa e qualche sondaggista lo da al 21,9%(Demos&Pi) mentre la Ipsos alza l'asticella al 22,6%.Per il M5S un pò tutti gli Istituti di sondaggi confermano la forbice tra il 27-29 % e Piepoli corregge il dato portandolo al 27%.Il movimento di Di Maio soffre parecchio al nord mentre al sud raggiunge gli oltre 38% con un boom tra i giovani.Per quanto riguarda i dati sui seggi in Parlamento il Centrodestra potrebbe arrivare ad un massimo di 296 seggi,il Centrosinistra si fermerebbe a 158 e il M5S a 152 deputati.Questo in dettaglio:Il Centrodestra sarebbe tra 263 e 273 alla Camera e tra 130 e 140 al Senato, il M5s sarebbe invece tra 174 e 184 alla Camera e tra 92 e 100 al Senato,il Centrosinistra è su 141-151 a Montecitorio e 63-71 al Senato.

SFUMA IL SOGNO DI NUORO
E' PARMA LA CAPITALE ITALIANA
DELLA CULTURA PER IL 2020


di Marina Sitzia
(16-2-2018) Nuoro non ce l'ha fatta(foto dal web Statua del Redentore a Nuoro),sarà invece Parma la Capitale italiana della Cultura 2020.La giuria aveva la possibilità di premiare una sola città tra la rosa di dieci selezionate.Il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Dario Franceschini ha designato Parma scartando le altre finaliste:Nuoro,Bitonto,Casale Monferrato,Agrigento,Macerata,Merano,Piacenza,Reggio Emilia e Treviso.Delusione,naturalmente,per la mancata designazione di Nuoro che aveva un valido progetto portato avanti dal sindaco Andrea Soddu ma anche dalla Regione Sardegna che avrebbe dovuto essere più efficace e più proponente.Parma su tutte,meglio di Nuoro ma molti sostengono che forse per la città sarda non è stato fatto tutto il possibile.Peccato veramente perchè la città di Grazia Deledda poteva ambire felicemente ad essere designata Capitale della Cultura 2020,un traguardo che poteva essere un valido riconoscimento per una città ma anche,nel suo insieme,per una regione che vanta una storia millenaria e un apporto turistico in fase esponenziale.Ma forse tutto era già scontato perchè quando si parla di Sardegna o di Nuoro,nel caso specifico,si preferiscono altre regioni o altre città.


FLORIDA,UN RAGAZZO ENTRA IN UNA SCUOLA E COMPIE UNA STRAGE,17 MORTI
UNA VIOLENZA TERRIBILE CON
ODIO E MOLTA MALVAGITA'

TRUMP:"CHI SAPEVA NON HA DENUNCIATO",MA NON PARLA DEL PROBLEMA DELLE ARMI

di Lea Dixon
(15-2-2018) Nel 2017 Nikolas Cruz(
foto dal web) era un folle che su YouTube incuteva paura con frasi come "farò stragi nelle scuole" o "voglio morire combattendo e uccidendo tonnellate di gente".L'Fbi era a conoscenza della situazione ma non fece niente o perlomeno non ci furono le condizioni per bloccare la minaccia,ma lui dalle parole è passato ai fatti compiendo una strage in un liceo in Florida con 17 morti e tanti feriti.Tutto è successo mercoledi scorso quando l'assassino si è armato di un fucile militare e, superando ogni barriera e ogni allarme, ha provocato un vero e proprio caos,gettando candelotti fumogeni per poi penetrare con la confusione con la bocca e il naso coperti con una maschera sparando all'impazzata.Studenti e professori hanno cercato in tutti i modi di salvarsi la vita.La polizia subito avvisata ha provveduto a liberare tutti ma anche ad arrestare Nikolas Cruz.Ma chi è l'autore del massacro?Chi lo ha conosciuto lo identifica come ragazzo senza amici,emarginato e con l'abitudine,quando era a scuola,di attivare l'allarme antincendio.L'America è sotto choc e il suo presidente condanna l'esecuzione del folle che,dice,era mentalmente disturbato e espulso dalla scuola perchè instabile dal punto di vista del comportamento.Non una parola sulle armi e sulla sua regolamentazione.Trump punta il dito tutto sulla cultura dell'instabilità umana e sui disturbi psichici.


L'ABBRACCIO E IL FURTO DI UN TELEFONINO,TIFOSI INDIGNATI
GLI AMICI DI ROMBO DI TUONO SONO SUL PIEDE DI GUERRA:RESTITUITE A RIVA IL SUO CELLULARE!

(14-2-2018) La notizia è diropente ed è di questi giorni anche se pare che l'episodio si sia verificato tempo fa.Di fatto,però,si deve registrare perchè ha coinvolto il grande Gigi Riva(73 anni)-
foto dal web- dello scudetto del Cagliari:all'uscita di un noto ristorante della Marina nel capoluogo sardo,o in un'altra zona come presso il Comune di via Sonnino,l'ex bomber rossoblù è stato avvicinato da un nordafricano che lo avrebbe ringraziato con un abbraccio dopo aver ricevuto una carità.La grande umanità di Rombo di Tuono è costato caro perchè il mendicante è stato lesto a sottrargli un telefonino di vecchia generazione,un Samsung del 2003.Riva si è accorto della sparizione alcune ore dopo e si è ricordato di quell'abbraccio galeotto.A darne notizia è stato un suo amico di vecchia data Pino Serra che ha raccontato l'episodio sul social network.Fin qui la notizia,un'avventura che è stata subito virale sui social amplificato sui giornali nazionali.Adesso,però,è caccia al nordafricano per ritrovare il telefonino di Riva.Lo stesso Rombo di tuono precisa,attraverso suo figlio Nicola,che il cellulare è di vecchia generazione e non ha mercato ma ha un grande valore perchè conserva centinaia di numeri telefonici contenuti in rubrica.Riva è in difficoltà anche se il figlio lo sta aiutando a ricostruire la sua agenda telefonica.I tifosi di Gigi e gli amici di una vita sono sul piede di guerra e si sentono oltraggiati da questo episodio e vogliono che al più presto venga ritrovato il telefonino.Sarà difficile perchè quasi sicuramente il cellulare sarà stato buttato o anche messo in vendita o già venduto tra i tanti mercatini sparsi in città.Ci ha provato anche l'amico Pino Serra lanciando un appello,ma ora i tanti fan vogliono aiutare il loro campione.


SI CHIUDE IL GRANDE
CARNEVALE DI RIO DE JANEIRO

SFILATA DI SAMBA CON 2
MILIONI DI TURISTI

LA MAGIA DEI COLORI PER DIMENTICARE VIOLENZA E POVERTA'

di Natalia Brian
(14-2-2018) Quest'anno San Paolo meglio di Rio ma il Carnevale ha raggiunto il suo culmine proprio nella città storica(foto dal web) dove almeno 2 milioni di turisti hanno soggiornato per assistere al tradizionale festival,nonostante un budget molto ridotto.All'interno del sambodromo si sono sfidate le scuole di samba della città ma il carnevale è stato frenetico anche per le strade,con feste itineranti tra i quartieri di Rio de Janeiro dall'alba fino al tramonto tra mille colori e tra il fasto di luci e ombre che hanno messo a dura prova le magiche notti di Rio.Con la quaresima tutta adesso tace e la città ritorna alla normalità ma già si parte per il Carnevale del prossimo anno.

ORISTANO,DOPO LO SCIOPERO I CAVALIERI TORNANO A CORRERE
E' STATA LA SARTIGLIA
PEGGIORE DEGLI ULTIMI ANNI

IL DIETROFRONT HA CONDIZIONATO ACROBAZIE E SPETTACOLO

di Augusto Maccioni
(13-2-2018) Il dietrofront c'è stato,una sorta di ripensamento che ha scongiurato il rischio di un nuovo sciopero dopo quello di domenica.E' quindi nuovamente Sartiglia,questa volta dei falegnami che hanno ripreso il filo della tradizione e della storia,quella iniziata almeno 500 anni fa e che improvvisamente ci siamo resi conto che la nostra identità,con la nostra statura storica-linguistica e la tradizione sempre punto di riferimento e vanto per la nostra isola,riprendendo la corsa alla stella e alle pariglie.Grande spettacolo,grande impegno e soddisfazione da parte di tutti.Tutti contenti e,almento questa volta,è stata salvata la Sartiglia.Il punto però è che la Sartiglia è stato un evento espletato a metà,forse è stato annullato del tutto agli occhi del mondo grazie alla decisione di domenica scorsa quando,in maniera clamorosa,c'è stato lo sciopero dei cavalieri per eccessivi controlli antidoping prima,durante e dopo la pariglia.La "pace" si è trovata lunedi con scontri verbali dalle persone che contano e si è fatta ripartire questa Sartiglia già lacerata e ridotta di importanza e svilita dopo la decisione assurda del giorno prima.I tanti "perchè" affollano e non trovano risposte.Il dietrofront riparatore c'è stato,la Sartiglia ha ripreso ma non è la stessa cosa perchè l'immagine che avevamo sempre avuto si presenta adesso un pò sporca e annebbiata.

CAGLIARI,UNA FIABA IN
DANZA RICCA DI MAGIA

"TUTTO INIZIA NELLA CONCERIA MAGICA
SOTTO LA MONTAGNA DOVE VIENE PREPARATO IL MAGICO MANTELLO DI PELLE DI DRAGO..."


di Andrea Porcu
(13-2-2018) Un etoile internazionale e il primo ballerino al teatro alla Scala di Milano, per rendere qualitativa ed ancora più suggestiva la messa in scena del balletto " Il mantello delle pelle di drago"(foto dal web), in programma all'Auditorium del Conservatorio di Cagliari, il 17 e 18 febbraio.Lo spettacolo rientra nel cartellone della danza proposto dal Cedac, iniziato a gennaio con il balletto " Mediterranea" del coreografo Mauro Bigonzetti.Sabrina Brazzo, veneziana, già prima ballerina al teatro alla scala di Milano, interpreta il ruolo della Fata Regina, ed è affiancata sul palcoscenico, da Andrea Volpintesta, cosentino, che rappresenta il Diavolo.Un duo molto conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, che oltre a danzare nei teatri più prestigiosi, divide anche la gioia dello stare insieme.Brazzo e Volpintesta nel 2012 hanno dato vita alla compagnia Jas Art Ballet, compostada giovani e talentuosi ballerini, che spaziano dalla danza classica allo stile neo classico e moderno. " Il mantello di pelle di drago" è una storia fiabesca e divertente, raccontata con eleganza attraverso la danza.Le recensioni dicono che si tratta di uno spettacolo che coinvolge tutti, non solo gli appassionati di balletto. Oltre ai due principali protagonisti, sul palco danzano Maurizio Licitra, un capo Elfo, ballerino solista del teatro alla Scala e Antonella Albano, prima ballerina sempre al teatro alla scala. Insieme a loro gli altri danzatori della Jas Art. Le musiche sono di Kachaturian, Bizet, Mingus e Liszt.Le scene curate da Erika Carretta, mentre le coreografie e la regia sono affidate a Massimiliano Volpini.


SANREMO 2018,VINCONO META E MORO CON ASCOLTI DI OLTRE 12 MILIONI
BAGLIONI-BIS?FORSE,
QUASI CERTAMENTE

DOPO IL MONOLOGO SUI MIGRANTI,
GIALLO SULLA PAROLACCIA RECORD


di Paolo Pellegrini
(11-2-2018) Ormai è alle spalle Sanremo 2018,il Festival canoro dei record,con la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro(foto dal web i vincitori con i presentatori) che hanno interpretato la canzone "Non mi avete fatto niente"( video),un brano che era stato considerato un plagio e poi riammesso alla gara.L'ultima puntata,in onda sabato 10 febbraio,ha fatto registrare un altro picco con 12 milioni 125 mila telespettatori,qualcosa come 58,3% di share.Il risultato è straordinario ed è in linea col record dell'anno scorso che ha avuto una media di 12 milioni 22 mila spettatori,pari al 58,41% di share.Ed è anche il secondo risultato in assoluto in share dal 2002 rispetto al Sanremo di Pippo Baudo con Vittoria Belvedere e Manuela Arcuri che totalizzò nell'ultima serata il 62,66%.Tutti contenti e soddisfatti per un'impresa difficile che ha messo a dura prova la Rai e la sua produzione.Il trio Claudio Baglioni,Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino ha funzionato e ha creato le condizioni di un bis che per il momento Baglioni ha escluso anzi "ci devo pensare".Alla fine però il Festival dei record è stato animato da un incidente che è avvenuto a microfono aperto dopo l'esibizione sui migranti di Favino che ha interpretava il monologo "La notte poco prima delle foreste" del francese Bernard-Marie koltès del 1977.Tutti in silenzio,poi quando i presentatori hanno lasciato il palco dopo che avevano interpretaro "Mio fratello che guardi il mondo" di Ivano Fossati si è sentito chiaramente una parolaccia:"Siete tre s....zi".Il microfono era aperto,ma tutto è filato liscio.Ma quella "parolaccia" non è passata per niente inosservata e lo stesso Favino in conferenza stampa il giorno dopo ha minimizzato l'accaduto.


LA COREA DEL NORD INVITA IL PRESIDENTE MOON A PYONGYANG
MOSSA A SORPRESA DI KIM
PER PENALIZZARE TRUMP

"NESSUN NEGOZIATO,PRIMA
ABBANDONI ARMI NUCLEARI"


di Lea Dixon
(10-2-2018) Dopo la partecipazione della Corea del Nord che gareggia assieme a quella del Sud nelle Olimpiadi 2018,con l'inaugurazione fastosa di venerdi 9 febbraio,arriva la seconda mossa di Kim Jong-un nel clima di tregua che non è solo sportiva ma anche politica.Tutto è successo ai margini della grande manifestazione mondiale quando la sorella di Kim la temuta Yo-jong ha invitato il presidente della Corea del Sud Moon-Jae-in(
foto dal web) a partecipare agli incontri di pace a Pyongyang.E' il tentativo di una nuova politica di Kim che mira a destabilizzare ogni supremazia di Trump tra Corea del Sud e Giappone.Potrebbe essere una trappola.Durante il pranzo,durato oltre 3 ore,l'inviato speciale Kim Yo-jong ha "consegnato una lettera personale" del fratello,leader della Corea del Nord,al presidente Moon esprimendo "il suo desiderio di migliorare i rapporti tra le due Coree".La sorella di Kim ha poi manifestato il desiderio che "Pyongyang e Seoul si avvicinino nei cuori dei coreani e portino l'unificazione e la prosperità nel prossimo futuro".La risposta di Moon è stata cauta e non ha confermato l'invito anche se tutto fa pensare che potrebbe essere un altro valido motivo per creare le condizioni di pace non solo con la Corea del Sud.Tutta la vicenda diplomatica,politica e militare,comunque,gira intorno agli Stati Uniti che stanno attuando nei confronti di Pyongyang una politica di pressione e di massima durezza e non ci saranno negoziati fino a quando La Corea del Nord non rinunci,in maniera incondizionata,alle sue mire nucleari.


OLIMPIADI INVERNALI 2018,
CERIMONIA D'APERTURA A - 15°

LE DUE COREE SFILANO INSIEME,
STORICA STRETTA DI MANO TRA LA SORELLA DI KIM E IL PRESIDENTE MOON


di Franco Vecchiarecchi
(9-2-2018) E' il giorno delle Olimpiadi 2018,quello definito del gelo e disgelo anche se è lo scoppio dello sport a tutti i livelli.E' anche il giorno della stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon e Kim Yo-jong(
foto dal web le due Coree sfilano insieme e la stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon e la sorella di Kim),sorella più giovane del leader nordcoreano Kim Jong-un.Il clima è festosto e attorno al nuovo stadio fanno festa i giovani con bandierine anche se la temperatura è terribile,a -15 un pò più mite dei giorni scorsi che registravano -25.Al PyeongChang Olympic Stadium l'apertura della 23esima edizione ha una grande valenza politica perchè registra il disgelo tra le due Coree che sfilano insieme sotto la stessa bandiera bianca e blu,il blu indica l'intera penisola coreana)a indicare la grande Corea unita.Ma è anche la prima volta dal 1953 che un esponente della famiglia Kim si reca in Corea del Sud.Le premesse ci sono tutte per una lunga tregua sotto la bandiera olimpica,un disgelo,come ha detto anche l'agenzia di stampa sud coreana Yonhap,che prosegue nei prossimi giorni con incontri tra le due delegazioni.Sono oltre 3000 gli atleti appartenenti alle 92 delegazioni che hanno sfilato,c'era anche la delegazione russa che in segno di protesta hanno sfilato con la bandiera a cinque cerchi neutrali per i noti problemi di doping,una protesta silenziosa che avrà sicuramente un seguito.Dopo oltre 50 minuti hanno sfilato anche gli italiani vestiti da Giorgio Armani,un'eleganza che si è fatta notare,sicuramente di prestigio come nei precedenti Giochi.Per tutti accessori molto graditi per il freddo pungente.


SANREMO 2018,SERATE
NEL SEGNO DEI RECORD

MENO FESTIVAL DELLA CANZONE MA PIU'BAGLIONI A SANREMO,VIRGINIA RAFFAELE MEGLIO DI FIORELLO

di Paolo Pellegrini
(9-2-2018) E' il Sanremo 2018 dei record(foto dal web Favino e Hunziker),dopo la flessione della seconda serata,sempre con uno share superiore alla precedente edizione,ecco nuovamente in testa alla classifica degli ascolti più importanti della sua storia con quasi 11 milioni di spettatori e il 51,6% di share,nella prima parte della serata aveva totalizzato 12 milioni e 657 mila spettatori,migliore risultato per la terza serata del Festival dal 1999.A due serate dalla conclusione di questo Sanremo la media dopo delle prime 3 serate è di 10.765.136 pari al 50,6%,dato più alto dal 2005.Se lo share televisivo è molto alto altrettanto si deve dire per l'ascolto dei giovani sulle interazioni social con punte di 13 milioni di giovani.E il video più visto su YouTube con oltre 2 milioni di visualizzazioni è il brano "Il congiuntivo"di Lorenzo Baglioni.Infine,nel corso della terza serata,si è raggiunto il picco degli ascolti alle 21,52 con quasi 16 milioni di spettatori per il duetto Claudio Baglioni e Virginia Raffaele,cha fa meglio di Fiorello.Il problema a questo punto,come primo bilancio di questo festival,è se si è celebrato veramente il Festival della canzone.A prima vista si è visto più Baglioni che canzoni,più cantanti che brani.Anche questo è un successo.

KIM JONG-UN MANDA SUA SORELLA
PER LE OLIMPIADI INVERNALI

GRANDE INAUGURAZIONE ALLE ORE 12 IN ITALIA, ASPETTATIVE DEGLI AZZURRI CON CAROLINA KOSTNER
SHOW DEL DITTATORE:PARATA
CON I MISSILI ANTI-TRUMP


di Franco Vecchiarecchi
(8-2-2018) Ed è subito pattinaggio artistico con l'Italia in evidenza all'apertura delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang2018(foto dal web la sorella di Kim e a destra la nostra Carolina Kostner).Obiettivo della Nazionale italiana di pattinaggio artistico è quello di piazzarsi nelle prime cinque posizioni per centrare la qualificazione per i programmi liberi.Nell'individuale maschile l'Italia si affida a Matteo Rizzo mentre sul fronte delle coppie di artisitco scenderanno sul ghiaccio Matteo Guarise e Nicole Della Monica.Per la danza ci saranno Luca Lanotte e Anna Cappellini mentre nelle donne grande attesa per Carolina Kostner che cercherà di portare al vertice i colori azzurri.La cerimonia inaugurale dei Giochi è fissata per venerdi 9 febbraio quando in Italia sarà mezzogiorno,con 8 ore di fuso orario il che significa che le gare inizieranno tra l'1 e le 3 di notte quando in Corea saranno le 9 e le 11 del mattino e si concluderanno entro le 22 ore coreane.Allo Stadio Olimpico di Daegwallyeong sarà grande festa e sfileranno gli atleti di tutto il mondo e la nota più geniale sarà la tregua di pace tra Corea del Nord e quella del Sud che sfileranno sotto un'unica bandiera.Grande agonismo,grande partecipazione per un evento che per i due paesi del 38esimo parallelo costituirà un autentico flop per l'assenza di interesse tra tutti i coreani,ma anche per i media perchè nessuna televisione ha battagliato per comprare i diritti(in Corea del Sud i biglietti vengono regalati grazie all'intervento di scuole e banche che hanno omaggiato con pacchetti individuali.Fa invece notizia,oltre alla presenza della sorella del dittatore Kim Yo-jong all'evento olimpico che costituisce una novità perchè è il primo membro a viaggiare a sud di questa dinastia comunista che è stata al potere per tre generazioni,l'ostentazione di forza di Kim Jong-un che il giorno prima dell'apertura dei Giochi ha fatto sfilare migliaia di militari per celebrare il 70esimo anniversario della nascita delle Forze armate,una parata gigantesca con 13 mila soldati e con la presenza dei missile intercontinentale protagonisti del braccio di ferro nucleare con Trump.Il messaggio è chiaro:c'è una tregua per le Olimpiadi ma la Corea del Nord è sempre pronta alla guerra.Un avvertimento chiaro a Trump.


SANREMO,TERZA SERATA:
META-MORO RESTANO

CONTINUA IL SUCCESSO DEL FESTIVAL,IN AFFANNO LA PUNTATA SENZA FIORELLO

di Paolo Pellegrini
(8-2-2018) Alla fine la Rai salva Ermal Meta e Fabrizio Moro.Il loro brano,che era stato sospeso per probabile plagio,è stato nuovamente ammesso perchè "conforme al requisito di novità previsto dal regolamento".La canzone "Non mi avete fatto niente"pur presentando analogie con stralci del brano "Silenzio"presentato a Sanremo Giovani nel 2016,non sono la stessa canzone,quindi Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati graziati e hanno presentato la canzone nel corso della terza giornata del Festival.Intanto nella seconda giornata di Sanremo lasciano il segno l'entrata in scena di Pippo Baudo vero mattatore della giornata,quasi al pari di Fiorello nella giornata d'apertura,ma anche il balletto sul tormentone "Despacito" dove Pierfrancesco Favino piroetta una bellissima Hunziker.Ma c'è anche il siparietto sempre con la brava Hunziker con Baglioni nel brano "Pozzo dei desideri".E a proposito del presentatore e direttore artistico Baglioni è sempre più evidente la sua difficoltà del cantante improvvisato presentatore a reggere all'evento canoro,per il resto le cose vanno alla grande con un Favino all'altezza della situazione ma anche alla bravura dell'attrice Hunziker.Terza serata con i cantanti:Giovanni Caccamo, Lo Stato Sociale, Luca Barbarossa, Enzo Avitabile con Peppe Servillo, Max Gazzè, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Noemi, The Kolors, Mario Biondi.Per le nuove proposte:Mudimbi («Il mago»), Eva («Cosa ti salverà»), Ultimo («Il ballo delle incertezze»), Leonardo Monteiro («Bianca»).I super ospiti:Negramaro, James Taylor e Giorgia ma anche Danilo Rea e Gino Paoli.C'è poi Nino Frassica,il bravo e geniale interprete di "Don Matteo 11".


L'EMERITO PAPA BENEDETTO XVI COMPIRA' 91 ANNI AD APRILE
UNA LETTERA AL CORRIERE DELLA SERA:"MI PREPARO
INTERIORMENTE ALL'ULTIMO PELLEGRINAGGIO ALLA CASA DEL SIGNORE"


di Francesco Atzeni
(7-2-2018) L'emerito Papa Benedetto XVI(
foto dal web),che compirà 91 anni nel mese di aprile, sta compiendo interiormente l'ultimo pellegrinaggio alla casa del Signore.Lo ha scritto Joseph Ratzinger al direttore del Corriere della Sera dopo le numerose lettere pervenute al quotidiano che chiedevano notizie di Ratzinger.Dopo essersi dichiarato entusiasta dell'attenzione dei lettori sulla sua quotidianità ha scritto:"E' una grande grazia per me essere circondato su questo ultimo pezzo di strada,a volte un pò stancante,di un tale amore e gentilezza che non avrei potuto immaginare".Un anno fa un cardinale aveva osservato che l'emerito Papa "non controlla più le sue mani,non riesce a suonare e non vede molto bene ma ricorda tutto e ha una lucidità perfetta".Dopo le sue rivoluzionarie dimissioni avvenute nel febbraio 2013 Papa Ratzinger soggiorna in un piccolo monastero all'interno del Vaticano in compagnia di quattro suore e del segretario personale Georg Gänswein e ogni tanto Papa Francesco gli fa visita e si trattiene lungamente con lui. Georg Gänswein ha confidato,due anni fa,che il Papa emerito si "stava spegnendo come una candela,serenamente e lentamente".Ecco di seguito la lettera che l'emerito Papa Benedetto XVI ha scritto al direttore Massimo Franco del Corriere della Sera:"«Caro Dott. Franco, - scrive Benedetto XVI – mi ha commosso che tanti lettori del Suo giornale desiderino sapere come trascorro quest’ultimo periodo della mia vita. Posso solo dire a riguardo che, nel lento scemare delle forze fisiche, interiormente sono in pellegrinaggio verso Casa. È una grande grazia per me essere circondato, in quest’ultimo pezzo di strada a volte un po’ faticoso, da un amore e una bontà tali che non avrei potuto immaginare. In questo senso, considero anche la domanda dei Suoi lettori come accompagnamento per un tratto. Per questo non posso far altro – conclude Benedetto XVI – che ringraziare, nell’assicurare da parte mia a voi tutti la mia preghiera. Cordiali saluti, Benedetto XVI».


CON FIORELLO SANREMO 2018 BATTE CARLO CONTI E DE FILIPPI
IL CASO META E MORO,E' RINVIO
LA DIFESA:NON E' PLAGIO,IN GARA RUBINO


di Paolo Pellegrini
(7-2-2018) Sanremo 2018 parte col botto.Gli ascolti sono da record:per la prima serata ha raccolto in media su Rai1 il 52,1% di share con 11 milioni 603 mila telespettatori(
foto I presentatori Baglioni,Hunziker e Favino nel corso della seconda serata).Un risultato grandioso,meglio del debutto del festival 2017 condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi che aveva raccolto in media 11 milioni 374 mila spettatori con il 50,4% di share.Due anni fa la prima serata registrava 13 milioni 176 mila spettatori pari al 50,1%.Sarà un Sanremo dei record e la soddisfazione Rai è alle stelle.E' stato anche il Festival di Fiorello che ha traghettato al successo la kermesse canora.Ci sarà nelle serate successive?Per il direttore artistico e conduttore Baglioni "è poco probabile anche se è poco prevedibile".Giorgio Panariello,invece,non ci sarà,dice il direttore di Rai1 Angelo Teodoli,mentre è in forse Virginia Raffaele.Infine un'ultima notizia:Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati sospesi dalla gara "in attesa di approfondimenti".Il loro brano "Non mi avete fatto niente"rimanda il ritornello a un testo di una canzone precedente dello stesso autore.Dovrebbe essere plagio anche se "è una rielaborazione".Poi c'è la storia del contestatore Giovanni Civita,disoccupato di 52 anni che ha interrotto l'intervento di Fiorello.Per lui nessuna denuncia.

TERREMOTO A TAIWAN,CROLLA UN HOTEL,EDIFICI DANNEGGIATI
ALMENO 2 MORTI E 100 FERITI,MOLTE PERSONE INTRAPPOLATE,SPAZZATI DUE PONTI

di Lello Leo Cortes
(6-2-2018) Non si è sgretolato ma ha avuto danni ingenti mentre è crollato da un lato.L'hotel Marshall(foto dal web) è tra i più frequentati di Taiwan e al momento del terremoto di magnitudo 6.4 non tutti i clienti si trovavano nella struttura.Secondo i media del posto ci sono almeno 2 morti e 100 feriti e i danni si sono estesi anche ai due ponti della città.L'Istituto geologico statunitense fa sapere che il sisma ha colpito a 21 chilometri a nordest di Hualien alle ore 23,50 ora locale e diversi altri tremori di magnitudo inferiore hanno fatto seguito al terremoto principale.I filmati mostrano ambulanze e operatori sanitari tra le macerie in cerca di salvare più gente possibile.Il sisma è stato avvertito anche nella capitale dell'isola,a Taipei nonostante ci fosse una distanza di oltre 150 chilometri di distanza.Molti edifici sono stati danneggiati,altri rasi al suolo soprattutto nella città di Hualien.Anche un'altra struttura,il Beautiful Life hotel è stato inclinato da un lato.L'isola di Taiwan si trova vicino ad una giunzione di placche tettoniche mentre i media riferiscono che qualche giorno fa il paese è stato colpito da altri quattro potenti terremoti.



SARDEGNA,UNA MALATA DI SLA FA STACCARE LE MACCHINE
PATRIZIA COCCO SOFFRIVA DA CINQUE ANNI,NON VOLEVA PIU' VIVERE:"HA SALUTATO TUTTI CON UN SORRISO"

di Sonia Thery
(5-2-2018) Ha chiesto per 4 volte di spegnerla insieme alla macchina che la teneva in vita.C'è riuscita con la nuova legge sulle Dat in vigore dal 31 gennaio che consente di evitare il passaggio della magistratura per una morte anticipata e assistita in un diritto.Si chiamava Patrizia Cocco(foto dal web),la ragazza di 49 anni di Nuoro(Sardegna) malata di Sla,una terribile malattia non rara in Sardegna che logora ogni speranza e si vive attaccati alla macchina,dopo 5 anni di durissime prove.E' la prima volta in Italia dopo l'entrata della legge sul biotestamento.Patrizia Cocco ha scelto di dire basta alle difficoltà e ai dolori della malattia.Si è fatta morire sabato scorso nella sua casa di Nuoro col sorriso,stringendo la mano di sua mamma e salutando i suoi cari.Una tragica fine avvenuta con la profonda sedazione e l'interruzione della macchina che la teneva in vita,una morte voluta e ottenuta con le disposizioni della nuova legge che prevede la volontà del paziente.In un comma della legge si parla di "rinuncia o rifiuto di trattamenti sanitari necessari alla sopravvivenza2 come è la respirazione assistita e il medico "è tenuto a rispettare la volontà espressa dal paziente di rifiutare il trattamento sanitario o di rinunciare al medesimo e,in conseguenza di ciò,è esente da responsabilità civile o penale".


SPARI PER LE VIE DI MACERATA,
ARRESTATO UN UOMO AVVOLTO NEL TRICOLORE

I FERITI SONO TUTTI DI COLORE,
E' UNA VENDETTA PER PAMELA?


di Luca Deidda
(3-2-2018) Tutto è successo per le vie di Macerata e la città piomba drammaticamente nel panico.Un 28enne ha aperto il fuoco(
foto dal web Luca Traini,autore della sparatoria),ferisce sei stranieri e poi si fa arrestare dopo essersi avvolto dalla bandiera italiana.Un raid incomprensibile,assurdo in una città tranquilla,accogliente e controllata al massimo.Eppure è successo che il giovane,con un passato famigliare disastroso e in un ambiente politico tra Lega,Forza Nuova e CasaPound,a bordo di un'auto ha aperto il fuoco in almeno tre sparatorie distinti e nella città marchigiana sono rimaste ferite 6 persone,tutte di colore,di cui almeno quatttro in gravi condizioni.Alla notizia della sparatoria tutta la zona e le vie di Macerata si sono animate di poliziotti e di blocchi di carabinieri e uomini di polizia.Massima allerta e la città piomba come se ci fosse la guerra e c'è subito paura e panico.Il folle gesto sarebbe legato ad una vendetta per l'omicidio di Pamela Mastropietro,la ragazza fatta a pezzi e chiusa in due valigie,per il quale è stato arrestato il nigeriano Innocent Oseghale.L'autore della sparatoria è il marchigiano Luca Traini che dovrà rispondere dell'insensata sparatoria.La politica italiana non ci sta e condanna l'episodio estramamente grave.Per tutti parla il ministro degli interni Marco Minniti che sottolinea che la "sparatoria è un fatto inaccettabile perchè in una democrazia non è consentito a nessuno di farsi giustizia da solo" e il premier in un tweet ha scritto "Sparatoria contro cittadini inermi in una comunità già colpita dalla barbara uccisione di una ragazza. No a un'escalation di odio e violenza. Fermiamola subito. Fermiamola insieme".Anche Matteo Salvini,leader della Lega,condanna la sparatoria."Chiunque spari è un delinquente,ha detto,a prescindere dal colore della pelle".



STOP ALLA PRODUZIONE,PROSSIMO
FALLIMENTO DELLA MELEGATTI?

SI PUNTA A UN NUOVO MIRACOLO:
DOPO I PANETTONI SI CHIEDE UNO SLANCIO WEB PER LE COLOMBE


di Gesuino Lorrai
(2-2-2018) Questa volta il miracolo non si ripeterà.Niente colombe,quindi, per la Melegatti a Pasqua e per la nota azienda italiana si profila una situazione molto critica dovuta in modo particolare alla mancanza di liquidità per pagare fornitori e stipendi arretrati agli operai.I sindacati parlano di gravità ma anche di una situazione senza prospettive.Nulla si sa se saranno pagati gli stipendi di gennaio ma l'azienda deve anche pagare le mensilità da agosto a ottobre e le tredicesime.Le organizzazioni sindacali dicono che la proprietà pone problemi e infierisce sui lavoratori ma poco o nulla sta facendo per far ripartire la Melegatti.Si sostiene che con l'intesa siglato con il fondo maltese Abalone si doveva finanziare la mini-campagna natalizia e con 10 milioni di euro quella pasquale.Sappiamo come è andata per natale quando c'è stata un miracolo da parte dei lavoratori a predisporre un quantitativo limitato di panettoni e pandori e le vendite sono esplose nell'ultimo periodo natalizio grazie ai social e ai tanti sostenitori della Melegatti che hanno fatto a gara via internet per acquistare i prodotti.Questa volta però la nuova bufera alla Melegatti si fa molto più seria.I lavoratori della storica azienda solciaria veronese hanno proclamato una giornata di sciopero per incidere sulla proprietà contro ritardi e incertezze.Questa presa di posizione farà creare altri problemi mentre non c'è nessuna schiarita in questa vertenza.



AL VIA L'OPERAZIONE THEMIS,
MA NON RIGUARDA LE ONG

MIGRANTI,FRONTEX:"CADE
L'OBBLIGO DI PORTARLI IN ITALIA"

MALTA NON CI STA.SARANNO PORTATI NUOVAMENTE NEL NOSTRO PAESE?

di Lello Leo Cortes
(1-2-2018) Si cambia,dopo Triton arriva Themis per una nuova operazione nel Mediterraneo che continuerà ad avere il compito centrale di salvare vite umane di migranti ma avrà una maggiore attenzione per le minacce terroristiche che potrebbero arrivare dai "combattenti stranieri".L'Agenzia europea Frontex,che dal 2014 ha di fatto controllato i confini e si è preoccupata di accogliere e registrare i migranti in arrivo non solo dall'Africa,continuerà ad avere gli stessi incarichi e si concentrerà in modo particolare sulle attività criminali.Per questo motivo è necessario,dice un analista di Frontex, un equipaggiamento più adeguato per fronteggiare le nuove sfide di gruppi criminali e impedire loro di entrare nell'Unione europea.L'area di intervento copre i flussi migratori della Tunisia,Libia,Algeria,Egitto ma anche Turchia e Albania.Un'altra particolarità di Themis sarà quello di salvare i migranti e di non portarli per definizione nei porti italiani,ma nei porti più vicini.Ma saranno i Centri di coordinamento dei soccorsi a decidere ogni volta.Si saprà di più nei prossimi sbarchi e soprattutto se queste nuove regole saranno applicate per gli altri Stati Ue con Malta in testa.Del resto già la Convenzione di Amburgo aveva decretato e anticipato questa "mossa" di Frontex con l'operazione Themis ma non si era mai fatto niente perchè i salvataggi dei migranti venivano portati tutti in Italia.Malta ha già fatto sapere che non ci sta al nuovo accordo di Frontex con Themis e promette battaglia.La Valletta sostiene che non è in grado di sostenere le spese sociali ed economiche e che i migranti danneggerebbero il fiorente flusso turistico.Un'altra tegola per l'Italia che dovrà continuare a sostenere i migranti perchè gli altri Stati Ue non saranno in grado e non vorranno ospitarli.In pratica è un accordo inutile.


CAGLIARI,IN SCENA "PADRE"
PROPOSTO DAL CEDAC

FINO AL 4 FEBBRAIO IL
DRAMMA DELL'ALZHEIMER

PROTAGONISTI HABER E
LUCREZIA LANTE IN UNA VICENDA
CHE TOCCA ED EMOZIONA


di Andrea Porcu
(1-2-2018) Neanche il tempo di complimentarsi con Fabio Troiano e Donatella Finocchiaro, per la messa in scena dell’opera” LAMPEDUSA”, testo forte e drammatico dell’inglerse Andres Lustgartner, sul problema dei migranti, ecco in arrivo una nuova commedia al teatro Massimo di Cagliari, proposta dal Cedac.Da mercoledi e fino a domenica 4 febbraio, è la volta del “ il padre” opera del francese Florian Zeller, ritenuto da The Guardian, “ il più emozionante nuovo scrittore teatrale del nostro tempo”.Protagonisti sul palcoscenico Alessandro Haber, bolognese, nato da padre romeno di origine ebrea e madre italiana e Lucrezia Lante della Rovere(nelle
foto dal web), origini nobili, figlia di Marina Ripa di Meana, scomparsa il 5 gennaio scorso.Due attori conosciuti e apprezzati che hanno lavorato con importanti registi sia a cinema, in tv, che in teatro. La commedia racconta lo smarrimento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e confondere, tempi, luoghi e persone.Anna, sua figlia, cerca in tutti i modi di aiutarlo, di rendergli la vita migliore, di dargli benessere e sicurezza. Ma l’avanzare della malattia, fa cadere l’uomo in contraddizioni, non riuscendo più a distinguere il reale dall’immaginario.Oltre ad Haber e Lante della Rovere, recitano nel “ il Padre” David Sebasti, Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo e Riccardo Floris. La commedia dura 1 ora e 40 minuti, senza intervallo.L’allestimento scenico è di Gianluca Amodio, i costumi di Alessandro Lai, le musiche diAntonio Di Pofi. La regia è curata da Piero Maccarinelli.Venerdi 2 febbraio all’Exmà in via San Lucifero, 71 a Cagliari, per “ Oltre la scena” gliattori incontrano il pubblico- Ingresso gratuito.Lunedi prossimo aconclusione della tournee sarda, “ Il padre” con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, verrà messa in scena al teatro comunale di Sassari.




DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu