TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI LUGLIO 2018

SUMMIT DI HELSINKI,UN
SUCCESSO PER VLADIMIR PUTIN

"IL CLIMA TRA USA-RUSSIA E' PEGGIORE RISPETTO ALLA GUERRA FREDDA"
USA,INCALZA L'OPPOSIZIONE:
VOGLIAMO LA VERITA' SULL'INTERFERENZA RUSSA


di Augusto Maccioni
(19-7-2018) Il summit di Helsinki tra Putin e Trump(
foto dal web-Social) è stato un successo per lo zar russo che per il presidente americano.Putin elogia l'incontro e lo considera un inizio per i nuovi rapporti tra i due paesi ma critica gli oppositori di Trump perchè lo stanno ostacolando nella via del progresso.Secondo Putin quello che si sta percorrendo con Trump porterà a un nuovo cambiamento e sarà la svolta importante per il futuro dei due paesi.Secondo lo zar russo i rapporti tra Stati Uniti e Russia sono attualmente "tra i peggiori di quelli della guerra fredda"ma le cose dette avranno un seguito a livello diplomatico.Almeno è quello che si auspica Putin che ha avuto il merito di affrontare diversi temi "caldi" col piglio del grande statista con un presidente americano che gode di sufficiente popolarità e grande attenzione dovuto al rilancio dell'economia rispetto agli ultimi cinque anni,anche se l'opposizione incalza mentre montano forze interne per correggere alcuni provvedimenti non in linea con le idee dominanti del partito.Putin non ha opposizione politica in Russia e non ha i problemi del suo "rivale".L'opposizione e parte del partito repubblicano non hanno sostenuto i "successi" di Trump criticandolo per alcune affermazioni e per il fatto che c'è sempre l'ombra della Russia che ha interferito,dicono,nella sua campagna elettorale del 2016 per la presidenza.Il rapporto tra Russia e Stati Uniti è di amore e odio,forse è il gioco delle parti per certificare il grado di superpotenze dei due Paesi.Sempre nel summit di Helsinki,Putin ha elogiato e criticato il discorso di Trump sulla politica estera russa.Bene,ha detto lo zar russo,lo sforzo americano nella mediazione sulla Corea del Nord mentre non è stato digerito il ritiro dell'accordo internazionale sull'attività nucleare dell'Iran.Molte cose sono state dette da Trump anche se poco o niente si sa dell'incontro privato.Quello che ancora non è chiaro,in maniera definitiva,è se c'è stato l'aiuto dei russi per eleggere Trump alla presidenza degli Stati Uniti.


IMMIGRATI,CONTINUA IL
MISTERO DI 3 CORPI IN MARE

LA NAVE OPEN ARMS
SCAPPA DALL'ITALIA

I DUE GIORNALISTI DELLA NAVE LIBICA:HA RAGIONE SALVINI

di Danilo Perseu
(18-7-2018) Continua il mistero di 3 corpi in mare a 80 miglia dalla Libia(foto dal web-Social).Ci sono,come dice Oscar Camps della nave ong Open Arms, mentre il deputato di Liberi uguali Erasmo Palazzotto,presente nella nave, dice che ha assistito al recupero di tre corpi,una ritrovata viva e una mamma deceduta insieme a suo figlio.Ci sono,all'accaduto raccontato da alcuni membri della Open Arms,invece due smentite quelle della motovedetta libica,che ha provveduto a salvare 158 immigrati e riportarli in Libia,che non ha visto altre persone in mare e del ministro dell'Interno Salvini che dice a chiare lettere che il racconto del fondatore della nave ong è una fake new costruita ad arte contro la politica dei porti chiusi.Su questi fatti qualcosa non torna perchè lo stesso Palazzotto avrebbe detto che il salvataggio dei migranti dal relitto è avvenuto solo per chi voleva tornare in Libia lasciando in mare le persone che volevano andare in Europa.Ecco perchè la Open Arms,secondo il loro racconto,ha salvato una donna aggrappata al legno da 2 giorni e ha imbarcato morti una mamma insieme a suo figlio.Come mai solo due persone adulte si sono rifiutate di tornare in Libia?Si potrebbe capire un gruppo consistente ma non due donne insieme a un piccolo a decidere diversamente dagli altri in una situazione difficile su relitto pieno d'acqua e con una piccolissima speranza di essere salvati.Poi c'è la versione dei componenti della motovedetta libica che assicurano di aver salvato tutti i migranti e dicono che non c'erano persone in mare,del resto l'operazione di salvataggio riguardava tutti e non volevano che nessuno morisse in mare.A questa operazione c'erano due testimoni di spessore,due giornalisti che hanno filmato tutto,il salvataggio e le fasi del recupero in mare.Su di loro adesso si chiede la verità.Ha ragione la nave ong Open Arms o la motovedetta libica?Per meglio dire:ha ragione Salvini per chiudere il discorso con la ong dicendo che il loro racconto è una fake new?Il mistero dovrebbe durare poco perchè venerdi i due giornalisti diranno quello che è accaduto in una tv tedesca facendo parlare in modo particolare le immagini.


ORRORE E MORTE NEL
MEDITERRANEO

"LA LIBIA HA FATTO MORIRE
DONNA E BAMBINO"

IL VIMINALE:"E' UNA FAKE
NEWS,CI SONO LE PROVE"


di Gigi Pinto
(17-7-2018)Non vogliono tornare in Libia e la Guardia Costiera libica li lascia morire di stenti(foto dal web-Social La donna sarvata dalla nave ong).Sono annegati una donna e un bambino a poche miglia dalla costa.Erano su un relitto tra le onde,a fianco un corpicino di suo figlio,nudo e senza vita.La nave libica ha intercettato una barca con 158 persone a bordo e ha fornito assistenza.Il racconto del fondatore di Proactiva Open Arms Oscar Camps,che ha fornito video e foto,è agghiacciante perchè i soccorritori libici hanno lasciato due donne e un bambino e subito dopo hanno fatto affondare la nave.Sono morti mentre un'altra donna è stata trovata viva dopo due giorni e salvata dalla Ong catalana della Open Arms che è tornata nelle zona Sar libica.Lo stesso responsabile della Ong,nel denunciare la morte di donna e bambino tiene a precisare:"Sono assassini arruolati dall'Italia".Ed è l'ennesima polemica tra una organizzazione non governativa e il governo italiano.La reazione del ministro dell'Interno Matteo Salvini è immediata prima delle foto e del video della tragedia.No ai porti italiani per le navi Ong,ribadisce ancora una volta il leader della Lega e poi aggiunge:"Bugie e insulti che confermano che siamo sulla strada giusta,ridurre partenze e sbarchi significa ridurre i morti.Io tengo duro".Sull'accaduto fonti del Viminale parlano di fake news cioè non ci sarebbe stata alcuna omissione di soccorso da parte dei libici.E questa versione sarebbe confermata da un giornalista europeo che ha seguito l'operazione.


INIZIA LO SMISTAMENTO DEI 450 IMMIGRATI NEI PAESI EUROPEI
ADESSO LE NAVI ONG SFIDANO SALVINI:"LUI CHIUDE I PORTI,
NON IL MARE"


di Luca Berni
(16-7-2018) Tutti sbarcati gli altri 378 migranti,su 450,che erano rimasti a bordo delle navi italiane in attesa della risposta di accoglienza dei paesi europei.A conti fatti saranno smistati oltre 275 migranti in quote di 50 persone a Malta,Francia,Germania,Spagna e Portogallo mentre l'Irlanda ne prenderà 20(
foto dal web-Social Una nave ong).E' un successo per Salvini che parla di "vittoria politica" mentre il premier Conte,molto attivo nella vicenda,dice che i migranti "sono sbarcati in Europa" intendendo che per la prima volta gli Stati europei si sono fatti carico del problema immigrazione tema che in passato ha riguardato solo l'Italia,dall'accoglienza alla gestione fino alle risorse.Esulta anche il ministro degli Esteri Moavero per l'azione positiva dell'Italia commentando la redistribuzione dei migranti.Salvini attende la risposta di altri paesi come il Belgio.E mentre Salvini è impegnato ad allargare il fronte dell'accoglienza in Europa si apre lo scontro tra le navi Ong e il governo.I casi delle navi ong Aquarius e Lifeline hanno messo in evidenza la politica dei porti italiani chiusi,ma la linea dura di Salvini non piace e già da qualche giorno la Ong Open Arms vuole sfidare il governo italiano tornando in mare per salvare i migranti nella zona Sar tra la Libia e l'Italia.Inevitabile lo scontro e la situazione porrà problemi e polemiche.L'immigrazione è un problema serio e complesso e non si combatte con le parole ma con i fatti e sopratutto con la solidarietà da parte dell'Europa.La Meloni,leader di Fratelli d'Italia,continua a dire che c'è solo un modo per risolvere il problema:arginare l'ondata migratoria con uno sbarramento di navi,un modo efficace per salvare vite umane e combattere i crimini degi scafistl.

IMMIGRATI,VISEGRAD:CONTE
CI PORTA ALL'INFERNO

SALVINI FA SCENDERE DONNE E BAMBINI,
GLI ALTRI 400 SBARCHINO IN 5 PAESI


di Marco Giovine
(15-7-2018) La politica di Salvini sta dando i suoi frutti in un'Europa che si è improvvisamente svegliata dal torpore dell'indifferenzai.Sul fronte degli immigrati il nostro paese non fa sconti a nessuno e non intendere concedere spazio a quanti,come Macron,vogliono dettare regole e indirizzare favori.L'Italia c'è,insomma.E' il caso dei 450 migranti spinti con un barcone verso Malta e sospinti in direzione dell'Italia.Salvini prima e il premier Conte dopo hanno avuto una linea precisa:no agli sbarchi se non prima impegno di accoglienza da parte degli altri stati.Infatti i migranti stanno ancora oltre la terraferma e forse sbarcheranno sul suolo italiano nelle prossime ore.E' successo che oltre la Francia,Germania e Malta abbiano dato l'assenso di accogliere migranti anche la Spagna e il Portogallo.E' una grande vittoria di Salvini e dell'Italia.Critici i paesi del gruppo di Visegrad.Per Andrej Babis "è la strada per l'inferno" e auspica il modello australiano per non far sbarcare i migranti in Europa.Gli ungheresi,dice il premier Viktor Orban rifiutano "il piano Soros" e dice che sono "le navi Soros"quelle che salvano i migranti in mare.In attesa di ulteriori adesioni Salvini e Conte hanno deciso di far sbarcare donne e bambini.

NAVE DICIOTTI,ARRESTATI
I 2 MIGRANTI VIOLENTI

ALTRI 450 IMMIGRATI SU NAVI ITALIANE MA SARANNO PORTATI A MALTA

di Laura Pirlo
(14-7-2018) C'è una soluzione per i 450 immigrati(foto dal web-Social) che viaggiano su una carretta nel Mediterraneo in direzione del nostro Paese,intanto c'è il fermo da parte del Pm per 2 migranti responsabili dell'aggressione alla Vos Thalassa.Salvini non li vuole in Italia e chiede che l'Europa sia responsabile nell'accogliere i profughi.E' una linea dura che spinge anche il premier Conte a scrivere ai "colleghi" per una redistribuzione immediata altrimenti i migranti non potranno sbarcare in Italia.In pratica quello che fece Malta quando accolse i 234 immigrati della nave Ong Lifeline dopo le assicurazione di altri paesi per la distribuzione dei profughi.La Valletta lo fece il 27 giugno e l'Italia pone il problema oggi con i 450 migranti.La politica di Salvini funziona e spetta a Conte utilizzare termini politici morbidi per "convincere" i suoi colleghi.Lo racconta lo stesso premier che su Fb dice che ha scritto a tutti i 27 leader europei ai quali ha ricordato la "logica e lo spirito di condivizione che sono contenuti nelle conclusione del Consiglio europeo di fine giugno e che prevedono il pieno coinvolgimento di tutti i paesi dell'Ue.Ed è proprio rifacendomi a questi principi che ho chiesto loro di farsi carico di una parte di questi migranti".Dopo le parole i fatti ed è lo stesso Conte che esulta dicendo che Francia e Malta prenderanno rispettivamente 50 dei 450 migranti che sono stati trasbordati su navi militari italiane.Ci sarebbero altre adesioni e in questo senso l'Italia sta iniziando ad avere la collaborazione che ha sempre richiesto da parte dell'Europa."Abbiamo già dato" aveva detto Salvini all'arrivo di questi 450 migranti,adesso la posizione "ferma e decisa" inizia a dare i suoi frutti.Fa pensare il dietrofront di Malta che prima ha negato il porto e dopo prende una quota di migranti.Come aveva fatto il 27 giugno.Sembra che dietro questa decisione ci sia l'intervento di Macron che ha snobbato Salvini e ha invece sottoscritto la richiesta di Conte.Adesso si attende la Spagna e la Germania.



STANNO BENE I 13 GIOVANI
SALVATI NELLA GROTTA

GIOVEDI PROSSIMO I RAGAZZI THAILANDESI POTRANNO LASCIARE L'OSPEDALE

di Francesco Atzeni
Giovedi prossimo i 12 ragazzi thailandesi e il loro allenatore di calcio potranno lasciare l'ospedale(
foto dal web-Social).Sono stati curati e hanno avuto tutta l'assistenza sanitaria dopo essere stati nella grotta per due settimane al freddo,al buio e senza cibo e acqua.Stanno bene e non vedono l'ora di abbracciare i loro genitori e amici dopo giorni drammatici.L'ultimo dei 12,compreso l'allenatore,sono stati portati fuori dalla caverna di Tham Luang,al confine col Myanmar,martedi notte.Il lieto fine del gruppo di giocatori e il loro allenatore è stato deciso tra domenica e martedi grazie alla bravura dei sommozzatori che sono riusciti a portare in superficie i ragazzi sedandoli per non avere problemi in condizioni normali e con situazioni meteo proibitivi per le piogge monsoniche.Tutto è avvenuto in sicurezza anche se c'è da registrare la morte di un esperto sommozzatore nella difficile operazione di recupero.I ragazzi salvati sono molto giovani,tra 11 e 16 anni,e si sono trovati nella caverna dopo una partita di calcio del 23 giugno.Volevano esplorare,assieme al loro allenatore,il complesso di cunicoli del sottosuolo quando una forte pioggia li ha sospinti oltre le prime caverne subito inondate dall'acqua.Solo il 2 luglio alcuni sommozzatori britannici sono riusciti a individuarli dopo giorni di ricerca.I vari tunnel erano allagati e non riuscivano più a portarsi in superficie perchè l'acqua aveva trasformato ogni percorso.Si sono studiati vari modi per recuperare i ragazzi ma si è scelto la via più semplice ma anche più rischiosa:prosciugare i tunnel e mandare ossigeno a volontà nelle viscere della terra.Tutto è finito per il meglio e i ragazzi sono stati prelevati e portati in ospedale.Adesso,dopo giorni di cure,sono nuovamente pronti per riabbracciare genitori e amici.

BARCONE CON 450 CLANDESTINI,
PROVA DI FORZA SALVINI-DI MAIO
I GIORNI CALDI DEL MINISTRO:
CHIUSI I PORTI ITALIANI

"L'INTERVENTO ERA DI
COMPETENZA DI MALTA"


di Luca Berni
(13-7-2018) Dopo l'incomprensione a livello istituzionale e il lieto fine dei 67 migranti della Diciotti che sono stati sbarcati nel porto di Trapani(foto dal web-Social),si profila un altro caso bollente sul tavolo del ministro dell'Interno Matteo Salvini che su Fb ha annunciato che "un barcone con 450 clandestini a bordo è da questa mattina in acque di competenza di Malta che si è fatta carico di intervenire.A distanza di ore però nessuno si è mosso e il barcone ha ripreso a navigare in direzione Italia. Sappiano Malta, gli scafisti e i buonisti di tutta Italia e di tutto il mondo che questo barcone in un porto italiano non può e non deve arrivare. Abbiamo già dato, ci siamo capiti?".La situazione è sotto controllo e questa volta non c'è stata nessuna nave Ong che abbia prelevato dai barconi gli immigrati,che riferiscono della presenza a bordo di minori con necessità di una assistenza urgente, i quali si stanno dirigendo verso l'Italia.L'autorità SAR maltese aveva prima comunicato che avrebbe dato assistenza ai migranti ma dalle 10 della mattinata del 13 luglio non ha fatto sapere più nulla e non ha dislocato nella loro area di competenza propri mezzi navali per prestare soccorso.La patata bollente adesso passa all'Italia e in questo caso si profila un altro braccio di ferro a livello istituzionale.Il problema adesso è come il nostro paese di comporterà con questa nuova vicenda.Sfumata la decisione di Salvini che aveva detto che i 67 migranti della Diciotti non sarebbero sbarcati se non fossero stati individuati i responsabili della sommossa a bordo della Vos Thalassa e archiviata la "brutta figura" del Ministro che non ha commentato la decisione di Mattarella che aveva telefonato al premier Conte per sbloccare la vicenda,adesso si propone la "verifica" dell'impianto governativo M5S-Lega.L'argomento è molto delicato.Se da una parte Di Maio si schiera dalla parte di Mattarella è chiaro che l'accordo dei 5S con Salvini potrebbe saltare,a meno che le cose non si ricompongono sul nuovo caso dei 450 migranti facendo decidere a Salvini la soluzione "programmata".Il ministro e vicepremier ha deciso:questo barcone non attraccherà nei porti italiani.Al di là delle competenze e delle decisioni,Salvini chiede più rispetto per il programma di governo e per gli argomenti targati Lega sottoscritti nel famoso "contratto".E' anche vero,come riportano alcuni siti,che questo governo dovrebbe durare fino alle prossime elezioni europee ma continuando di questo passo,tra incomprensioni e scelte non condivise da Salvini,la rottura tra 5S e Carroccio potrebbe essere imminente.Che dietro l'angolo,dopo la Lega,ci sia l'accordo col Pd?


VITALIZI,LA CAMERA APPROVA IL
TAGLIO AGLI EX PARLAMENTARI

PRONTA LA CLASS ACTION:
DELIBERA INCOSTITUZIONALE


di Luca Berni
(12-7-2018) Metodo contributivo anche per i parlamentari,è la svolta del M5S.Il provvedimento passa alla Camera e Di Maio(
foto dal web-Social) esulta al taglio dei vitalizi degli ex parlamentari che,a partire da gennaio 2019,stabilisce un ricalcolo degli importi col metodo contributivo per un risparmio di 40 milioni di euro.L'ok da parte del M5S ma anche della Lega,poco convinta all'inizio,Fdi e del Pd anche se con qualche distinguo.I più critici sono stati gli azzurri di Forza Italia,che si sono astenuti,ma anche i parlamentari della Leu che non hanno partecipato alle votazioni.Festeggiano i 5S per un loro cavallo di battaglia e l'abolizione dei vitalizi apre una battaglia storica,dice Di Maio, e Fraccaro precisa:è il cambiamento che stiamo portando avanti con concretezza e in maniera inarrestabile.E nel blog delle Stelle va avanti "bye bye vitalizi".Il provvedimento adesso passa al Senato e sarà altra musica.Già si parla di una delibera viziata di incostituzionalità .Gli ex parlamentari non ci stanno e pensano ad una class action e sarà materia per avvocati e giudici.Alla fine si scoprirà,dicono quelli di Forza Italia,che quelli che hanno alimentato questa situazione hanno condotto "una indegna campagna di criminalizzazione della politica e del Parlamento".



ECLISSE DI LUNA DEL 27 LUGLIO,
ECCO DOVE VEDERLA

SARA' LA PIU' LUNGA DEL
SECOLO CON 103 MINUTI

SARDEGNA,CORSA ALLA
POSTAZIONE MIGLIORE


di Gennaro Andrea
(12-7-2018) La prossima lunga e straordinaria eclisse lunare sarà nel 2123.Per questo e per altri motivi l'evento astronomico del 27 luglio dominerà nei nostri occhi e nella nostra mente per lungo tempo perchè il fenomeno durerà per 1 ora e 43 minuti(dall'inizio alla fine l'eclisse dovrebbe andare avanti per oltre 3 ore e mezza) su un cielo illuminato con un colore rosso scuro.Un'eclisse lunare si verifica quando il Sole,la Terra e la Luna si allineano e quando l'ombra della Terra blocca la luce del sole.E' la prima volta che l'eclisse lunare totale durerà così a lungo,soprattutto perchè la luna si troverà nel punto più lontano dalla Terra e per superare la sua ombra ci vorrà più tempo.Perchè il colore rosso della luna?Il motivo della tonalità rossastra è dovuto al modo con cui la luce viene "piegata" nell'atmosfera ed è per questo motivo che spesso viene chiamata anche "luna di sangue".In Italia l'eclisse dovrebbe iniziare alle 21,30 e terminare intorno alle ore 1,30,anche se,informa la Nasa,la procedura della penombra dovrebbe iniziare alle 19,14.Alle 22,20 si potrà assistere all'eclisse totale.Tutti possono vedere l'evento basta avere a disposizione un telescopio ma anche un binocolo.L'affascinante spettacolo è visibile in Europa ma anche in Australia,Asia,Africa,Medio Oriente.In Sardegna c'è la corsa alla postazione migliore per vedere e fotografare il grande spettacolo.Meglio lontani dalle luci della città,se si è in campagna il buio offre momenti emozionanti e irripetibili per guardare con attenzione le fasi dell'eclisse lunare.E' un'occasione unica.Chissà quando ci capiterà di rivedere questo show lunare(nel 2123!).


TRAPANI ATTENDE I CLANDESTINI RIBELLI DELLA THALASSA
A BORDO DELLA DCIOTTI
C'E' LA POLIZIA

"ALTRO CHE ALBERGO,PER
MOLTI SOLO CARCERE"


di Marco Giovine
(11-7-2018) Arriva la Diciotti e scoppia il finimondo.Il problema adesso è individuare i clandestini ribelli di quei 67 migranti salvati dal rimorchiatore Vos Thalassa.Cosa sia successo all'interno del rimorchiatore italiano non è dato sapere,anche se si sa che alcuni migranti hanno minacciato l'equipaggio per evitare il ritorno in Libia.In un primo momento Salvini aveva detto a chiare lettere che quei migranti non dovevano essere sbarcati in Italia,poi una diversa presa di coscienza e la decisione di Toninelli di trasferirli nella Diciotti della Guardia Costiera per evitare il peggio.Il pugno duro verso l'immigrazione resta e Salvini è deciso a vederci chiaro sulla vicenda della rivolta scoppiata all'interno della Thalassa.Ci sono molte cose che non sono chiare come ad esempio il fatto che questi 67 migranti dovevano arrivare necessariamente in Italia e non in altri Stati anche a costo di creare scompiglio e mettere a repentaglio la vita dell'equipaggio del rimorchiatore italiano.Potrebbe essere una nuova tendenza,un altro "programma" degli immigrati quello di prendere in "ostaggio" la nave per arrivare dove vogliono anche a costo di finire in galera,tanto in Italia si entra e si esce con facilità.Adesso,però,la palla passa al governo che non vuole creare un precedente.E' chiaro che Salvini voglia far processare e arrestare i responsabili,pare un sudanese e un ghanese che sarebbero stati identificati.Gli immigrati a bordo non scappano dalla guerra e quindi dovrebbero essere rimandati in Africa.Il problema adesso è complicato.Sembra che non ci siano solo due i responsabili ma tanti altri se non tutti gli immigrati che sembra che si siano resi responsabili dell'azione di violenza nei confronti dell'equipaggio perchè volevano andare solo in Italia.Lo sbarco è previsto per oggi giovedi nel porto di Trapani solo che questa volta non ci sarà l'apparato di accoglienza ma la polizia.A bordo della Diciotti,dopo i fatti della Thalassa,ci sono già gli uomini della Capitaneria di Porto e un nutrito numero di poliziotti che hanno il compito di raccogliere elementi per l'autorità giudiziaria.Salvini è deciso:molti di loro finiranno in carcere.


DOPO CARONTE ARRIVA MINOSSE,
CALDO ESTREMO IN ITALIA

SARDEGNA,ARRIVA IL CALDO
BOLLENTE DALL'AFRICA

A DECIMOMANNU TEMPERATURE
ANCHE DI 42 GRADI


di Carlo Imbesi
(11-7-2018) Arriva Minosse e probabilmente saranno le giornate più infuocate di questa pazza estate(foto dal web-Social).Tra venerdi 13 e lunedi 16 gran parte delle regioni italiane saranno colpite da una vampata di caldo africano che metterà a dura prova gli italiani.Caronte va via per lasciare spazio al dantesco guardiano infernale che mostrerà la sua violenza a partire dal centronord,fino a domenica,e da lunedi attanaglierà anche il centrosud e le isole.L'anticiclone africano porterà aria calda sahariana che nel suo tragitto lungo il Mediterraneo apporterà una carica di afa che alzerà le temperature anche di 35 gradi.Il caldo e l'afa colpiranno in modo particolare le regioni centrali e la Sardegna con picchi più alti,tra sabato e domenica,anche di 38 gradi.L'alto tasso di umidità aumenterà il caldo percepito.Ultima annotazione:le zone interne della Sardegna saranno quelle più "bollenti" e a Decimomannu la temperatura sarà almeno di 42 gradi.


CRISTIANO RONALDO ALLA
JUVENTUS PER 105 MILIONI

E' L'AFFARE DI SEMPRE,UNO STIPENDIO D'ORO:1 EURO AL SECONDO

di Franco Vecchiarecchi
(10-7-2018) Dopo nove stagioni al Real Madrid Cristiano Ronaldo(
foto dal web-Social) chiude col calcio spagnolo e approda alla Juventus.Una nuova avventura,sicuramente una sfida sportiva anche se non è chiaro il motivo del divorzio.Eppure se fosse un problema di stipendio e di contratto Ronaldo sarebbe potuto rimanere al Real che gli offriva 30 milioni all'anno,stessa cifra della Juventus (attualmente ne guadagnava 23).Nonostante tutto il grande giocatore di tutti i tempi,assieme a Alfredo di Stefano,ha cambiato idea e lascia una squadra dopo aver segnato 450 gol in nove stagioni e 4 coppe europee,vittorie che hanno tutte la sua firma.Voleva andarsene e lo aveva dimostrato a Kiev rompendo con la dirigenza.Da tempo pensava all'Italia e alla Juventus.Sarà il giocatore più pagato della serie A,ed è il record di sempre.Per lui una cifra astronomica:ha chiuso a 105 milioni di euro e al calciatore andranno 30 milioni di euro netti per 4 anni,quanto 1 euro al secondo.

THAILANDIA,TUTTI SALVI
I RAGAZZI E L'ALLENATORE

"NON SIAMO SICURI SE FOSSE UN MIRACOLO"E SUL SALVATAGGIO ALEGGIA LO SPIRITO DELLA "PRINCIPESSA"

di Lea Dixon
(10-7-2018) E' scoppiata la gioia e l'entusiasmo è alle stelle in Thailandia per la conclusione della vicenda dei 12 ragazzi e il loro allenatore finiti in una caverna allagata di Than Luang,nel nord del Paese(foto dal web-Social I lavoratori rimuovono le apparecchiature dopo il salvataggio dei ragazzi).Tutto è avvenuto con successo e al terzo giorno sono stati salvati gli ultimi 4 bambini e il loro allenatore dopo il recupero,nei due giorni precedenti,degli altri giovanissimi calciatori.Il terzo miracolo è stato completato tra mille difficoltà e grande impegno da parte soprattutto dei sommozzatori che si sono prodigati allo stremo per accompagnare e trascinare i ragazzi fino alla superficie.Sono stati 18 giorni più intensi e travolgenti della loro vita,di questi giovani tra gli 11 e i 16 anni(l'allenatore ne ha 25)che sono stati al buio,al freddo e hanno sopportato la mancanza di cibo e acqua,dormendo col terrore della pioggia e con l'ansia di non farcela.I militari subacquei hanno espresso la loro gioia sulle loro pagine Facebook:"Non sappiamo se è un miracolo,l'importante è che i 13 cinghiali sono già fuori dalla caverna".L'ultimo ad essere salvato è stato il giovane allenatore Ekarat Wongsukcham che ha lasciato la caverna alle 18,48 di martedi 10 luglio,subito dopo è stato trasportato in ospedale.Ad intervalli,più o meno regolari,lo avevano proceduto gli ultimi 4 giovani, dopo come un silenzio senza tempo è scoppiata la gioia più intensa,quella più travolgente con abbracci spontanei e con frasi tipo "Moo Ba Sae!Moo Ba Sae""The Wild Boar Fight! alludendo alla loro squadra di calcio.Il più soddisfatto è il coordinatore del salvataggio Narongsak Osottanakorn che ha esultato piangendo"Abbiamo raggiunto quello che altri pensavano sarebbe stato impossibile".Per tutti la vicenda ha rappresentato una sfida.Per i 13 ragazzi si è trattato di un momento triste della loro vita per aver trascorso nove giorni senza mangiare,stanchi,al buio,al freddo e con la sensazione di non trovare più la luce.Per i sommozzatori,alcuni molto esperti arrivati da tutto il mondo,una vicenda vissuta col solo obiettivo di salvare questi ragazzi attraversando un tunnel di 5 chilometri,irregolare,pieno d'acqua e con pendenze non facili e con pericolosità alta.E' finita.Oggi è solo gioia e affetto per tutti questi ragazzi che hanno sofferto e pianto.Ci sarà tempo per analizzare e soffermarci su questa vicenda che ha scosso e ha mobilitato tanta gente.Ultima annotazione riguarda il mistero della grotta dove hanno soggiornato i 13 ragazzi.Sembrerebbe,secondo la tradizione e la leggenda,che una principessa,morta suicida,abbia vegliato e protetto il gruppo e il suo allenatore.


MONDIALI,TRA OGGI E DOMANI SI CONOSCERANNO LE SQUADRE FINALISTE
LE PROBABILITA' DICONO FRANCIA,MA GLI INGLESI POTREBBERO PARTIRE FAVORITI

di Carla Lucia Nieddu
(9-7-2018)Tra oggi(Francia-Belgio ore 20) e mercoledi(Croazia-Inghilterra ore 20)si conosceranno i candidati per la finale di questi Mondiali di Russia 2018(foto dal web-Social Gianluigi Buffon,40 anni, nuovo acquisto del Paris Saint-Germain). I pronostici danno,come finale,Belgio-Inghilterra al 28%,Francia-Croazia al 20% e Belgio-Croazia al 17%.Tutti però pensano,e siamo tra il 55% e il 63%,che la finale si disputerà tra la Francia e l'Inghilterra.Queste previsioni appartengono al piano B di questo Mondiale,considerato che i principali candidati,come Brasile,Spagna ma anche la Germania hanno fallito.Il nuovo scenario,per la finale del 15 luglio,quindi dovrebbe essere tra Inghilterra e Francia.Ci sono anche le probabilità questa volta a favore dei francesi sugli inglesi,cioè 50,5% sui 49,5%.Sarà proprio così?

THAILANDIA,SONO 8 I RAGAZZI
FUORI DALLA GROTTA
OGGI GLI ULTIMI 5 SARANNO
EVACUATI DA SOTTOTERRA

"NON SANNO NUOTARE E VENGONO
TRASCINATI DAI SUBACQUEI"


di Carla Peis
(9-7-2018) La grande paura è rappresentata dall'acqua che continua a cadere minacciosa nel perimetro dove i soccorritori stanno facendo tutto il possibile per salvare i 12 ragazzi e l'allenatore dalle profondità della caverna(foto dal web-Social Un bambino in ambulanza).Tra domenica e lunedi sono state salvate 8 persone in condizioni climatiche proibitive (solo giovedi la pioggia dovrebbe attenuarsi).I primi quattro dei 12 bambini intrappolati nella grotta Tham Luang Nang Non,nella regione settentrionale di Chiang Rai,in Thailandia sono stati salvati domenica mattina e per farlo i sommozzatori hanno impiegato quasi 10 ore,un tempo interminabile che condensa il difficile e complicato salvataggio.Lunedi altri 4 ragazzi sono stati portati in superficie(dalle 7 alle 17 ora locale corrispondente alle ore 24 e ore 10 ora italiana) e anche la seconda operazione ha dato buoni risultati.Ne rimangono altri 5(compreso l'allenatore) che saranno salvati martedi 10 luglio.Tutto sta avvenendo con la massima cautela e sicurezza.Nessuno sa l'identità dei ragazzi salvati nè quelli che ancora sono rimasti nella grotta,una decisione che fa riflettere ma che è d'obbligo in una situazione difficile come questa.Gli otto bambini salvati,tra domenica e lunedi,si trovano in un ospedale a 60 chilometri dalla grotta.Secondo i sanitari i ragazzi sono stati trovati malnutriti e disidratati ma comunque in buono stato considerando che sono stati nella caverna,buia e fredda,per 9 giorni senza cibo e acqua potabile.I quattro giocatori di calcio,salvati domenica,si sono svegliati lunedi mattina e hanno chiesto di mangiare il "pad kra pao",un piatto tipico di maiale e basilico in padella con riso,non sono riusciti a vedere i loro genitori,per paura di infezioni, ma tutto fa pensare che quando tutto sarà finito i 12 e l'allenatore potranno vedere i loro famigliari.E quando tutto sarà finito i tredici dovranno continuare ad essere sotto osservazione perchè potrebbero soffrire di disturbi post traumatici da stress;ma anche di problemi del sonno,incubi e mal di testa.Solo a lungo termini,dicono i medici,la maggior parte dei ragazzi si riprenderà dalla brutta situazione.



THAILANDIA,IN SALVO I
PRIMI 4 BAMBINI

OGGI SI REPLICA ANCHE SE
ARRIVANO PIOGGE MONSONICHE
C'E' PAURA,MA L'EVACUAZIONE
NON SI FERMA


di Lea Dixon
(8-7-2018) Il blitz era nell'aria e tutto è avvenuto nella massima sicurezza.Informati i bambini(molto determinati) e le famiglie,che hanno dato il loro consenso,sono iniziate le procedure per mettere in salvo i 12 ragazzi e il loro allenatore dalle strette maglie della grotta invasa dalle piogge monsoniche(
foto dal web-Social).Le condizioni per attivare l'evacuazione erano quelle ottimali dopo una settimana di intenso lavoro con l'estrazione,con un numero elevato di macchine di pompaggio,di tanta acqua per rendere il più possibile il passaggio dei ragazzi verso la superficie.La preoccupazione maggiore riguardava il tunnel di almeno 5 chilometri che terminava con un'apertura stretta che avanzava fino alla cavità della caverna dove è morto venerdi scorso uno dei sommozzatori volontari.Un viaggio pericoloso,complicato da deviasioni e strette morfologicamente determinate dalle piogge monsoniche,un percorso non facile per gli stessi sommozzatori figuriamoci per i ragazzi che fino a qualche giorno fa penavano dal freddo,dalla fame e dalle condizioni precarie determinate dalla quasi assenza di ossigeno.Adesso sembra che tutto vada per il meglio.L'odissea sta per finire.Quattro ragazzi,quelli più deboli,sono stati già portati in superficie,sono salvi e per precauzione sono in ospedale per le cure del caso di cui uno in condizioni più gravi.Per il salvataggio è stato necessario l'intervento di 13 subacquei internazionali e di cinque esperti thailandesi dopo 10 lunghe e non facili ore.Lunedi 9 luglio si replica col salvataggio degli altri 6 ragazzi e per ultimo sarà portato in superficie anche l'allenatore del gruppo.I tredici,comunque,sono in buona salute,fisica e psicologica,e in questi giorni hanno imparato anche a nuotare grazie a un corso intensivo da parte dei sommozzatori.Il gruppo era rimasto intrappolato nella grotta il 23 giugno dopo una tremenda pioggia monsonica.Diverse le opzioni per salvarli,poi si è preferito utilizzare il modo più semplice cioè ridurre al minimo l'acqua all'interno del lungo tunnel e farli uscire anche se tra mille difficoltà.



THAILANDIA,IL VIDEO CHE MOSTRA IL PERCORSO COMPLICATO E DIFFICILE PER SALVARE I BAMBINI INTRAPPOLATI IN UNA GROTTA

di Danilo Perseu
(8-7-2018) Sono immagini complicate,pericolose in ambienti stretti,inondate dall'acqua.Ogni momento diventa una trappola ma è necessario andare avanti,tra mille difficoltà ed è una corsa contro il tempo per salvare i 12 ragazzi e il loro allenatore nelle grotte dove è finito il gruppo.Ed è arrivato anche il giorno delle decisioni,del salvataggio dei ragazzi prima delle piogge monsoniche che potrebbero rendere molto pericolose ogni operazione.Ci sono dei rischi ma è tutto calcolato.I ragazzi devono essere portati in salvo,ed è una corsa contro il tempo per ridare vita a loro,ai loro famigliari ma anche al mondo intero che ha seguito con attenzione i momenti emozionanti di tutta la vicenda.Il
VIDEO,dei subacquei britannici,mostra la zona per arrivare alla grotta,una morfologia resa complicata dalle inondazioni.Molti gli esperti subacquei intervenuti per questa delicatissima operazione.Tra domenica e lunedi i ragazzi saranno tutti salvi e la grande operazione di salvataggio metterà la parola fine a una situazione che stava sfuggendo di mano.

THAILANDIA,CORSA CONTRO IL TEMPO PER RECUPERARE I 12 RAGAZZI
L'ALLENATORE:"PERDONATEMI",
IL BLITZ ENTRO LUNEDI

IDEA MUSK:TUBO FLESSIBILE PER
FAR USCIRE I SOPRAVVISSUTI


di Lea Dixon
(7-7-2018) E' una corsa contro il tempo per salvare i 12 ragazzini (foto dal web-Social)e il loro allenatore finiti nella grotta di Tham Luang in Thailandia.Gli esperti sono divisi:chi vorrebbe l'intervento immediato prima dell'arrivo delle piogge monsoniche e chi invece ritiene che si debba aspettare e continuare a lavorare asfaltando il sentiero fangoso e togliendo l'acqua per far transitare i giovani e portarli in superficie.C'è il massimo impegno da parte delle squadre di esperti e dei militari in questo lavoro in una situazione difficilissima con un rischio molto alto.L'emergenza continua e va avanti minuto per minuto,senza sosta e si pensa che l'accampamento dei soccorritori possa sostare più a lungo del solito.Le previsioni meteo non giocano a favore dei sopravvissuti perchè da lunedi sono previste piogge che potrebbero essere superiori di 7 volte la quantità d'acqua caduta il 23 giugno,giorno in cui il gruppo di calciatori e il suo giovane allenatore è rimasto bloccato nelle viscere della grotta.Nonostante queste infauste previsioni si continua a sperare.E dal profondo della grotta arrivano le scuse dell'allenatore Ekkapol Chantawong ai famigliari dei ragazzini per aver provocato questo incidente.La risposta dei genitori non si è fatta attendere:"Non siamo arrabbiati con te,ti ringraziamo invece perchè ti stai prendendo cura dei nostri ragazzi".Venerdi 6 luglio si pensava in un blitz,poi una frenata e successivamente si sono ripresi i lavori programmati.Qualcosa,dice un soccorritore,non funziona forse manca una regia unica o forse mancano idee efficaci per provocare l'uscita dei ragazzi.Non si sa se ci siano margini per pompare l'acqua,ma anche il fango,dalle grotte mentre l'ossigeno scarseggia nel piccolo vano dove si trovano i sopravvisuti.Lunedi dovrebbe arrivare il tubo che dovrebbe dare ossigeno al gruppo che ha solo il 15% con la conseguenza che respira male,ha freddo e sta per non sopportare l'ambiente ostile.Per di più,ha detto il governatore della cittadina,i ragazzi rischiano stati di incoscienza e assenza di aria nella circolazione sanguigna e nei polmoni.Si mobilita anche Boring Company,la società di Musk specializzata nello scavare tunnel e anche SpaceX un'azienda aerospaziale.L'idea sarebbe quello di far pervenire ai sopravissuti un tubo flessibile,che verrebbe gonfiato fino a un metro di diametro,che permetterebbe ai ragazzi intrappolati di raggiungere l'uscita senza immersione e senza contatto col fango.

PRIMA TEGOLA PER LA SPAGNA
SULLO SBARCO DI MIGRANTI

IL COMMISSARIO EUROPEO DEI DIRITTI ACCUSA SANCHEZ:I VOSTRI CENTRI SONO ILLEGALI

di Luca Berni
(6-7-2018) Prima tegola per il governo Sanchez (foto dal web-Social Macron con Sanchez)da parte dell'Europa in materia immigrazione.Il punto di Dunja Mijatovic,Commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa,è:gli immigrati che sono sbarcati in Spagna,non potevano farlo per i porti chiusi in Italia e a Malta,devono rispettare i diritti umani dei richiedenti asilo e rifugiati.Se l'esponente europeo parla in maniera esplicita di questo argomento significa che in Spagna i migranti sono stati accolti in Centri chiusi o controllati,in pratica vivendo un impatto negativo che è contro,così si esprime la Mijatovic,le direttive europee.E' quello che vogliono creare Sanchez,e lo sta facendo dopo gli sbarchi avvenuti da due navi delle Ong,ma anche Macron con i dispositivi "volontari" per la ricezione e l'hosting degli immigrati che fuggono dalla guerra o dalla povertà.Il Commissario europeo arriva a dire che i luoghi "di sbarco non dovrebbero diventare centri in cui le persone sono automaticamente private della loro libertà".


FANTAPOLITICA?L'INDISCREZIONE CHE FECE TREMARE IL PRESIDENTE MADURO
UN ANNO FA TRUMP VOLEVA
INVADERE IL VENEZUELA

LA DURA PRESA DI POSIZIONE
DEL PAESE LATINOAMERICANO


di Lea Dixon
(5-7-2018) "Non è mai stata un'opzione imminente" ma la circostanza è clamorosa perchè,secondo fonti anonime,gli Stati Uniti di Trump(
foto dal web-Social) alcuni mesi fa volevano invadere il Venezuela per "motivi di sicurezza nazionale".L'indiscrezione,apparsa sui quotidiani americani e rilanciata dal canale della CNN,cita una fonte molto vicina al presidente,che ha richiesto l'anonimato,in un momento di grande tensione tra Washington e Caracas.Nell'agosto dello scorso anno Trump aveva detto pubblicamente che per risolvere il "pasticcio" venezuelano,che aveva alimentato tensioni molto violente all'interno del Paese lasciando più di 120 morti,non escludeva una "opzione militare" per porre fine al regime di Nicolas Maduro.Il giorno dopo il figlio del presidente venezuelano aveva mandato un chiaro messaggio a Trump chiedendogli di non interessarsi dei problemi del Venezuela altrimenti avrebbe risposto con "pistole a New York" in caso di un'invasione militare degli Stati Uniti.I dettagli dell'invasione americana non sono stati rivelati ed era una opzione espressa in un incontro col Segretario di Stato Rex Tillerson e HR McMaster,consigliere per la sicurezza nazionale, i quali non fanno più parte dell'Esecutivo del presidente.


UN GRANDE PROGETTO ITALIANO PER SALVARE IL RINOCERONTE BIANCO
PER LA PRIMA VOLTA SONO STATI CREATI
EMBRIONI IBRIDI PER LA RIPRODUZIONE E IL RECUPERO DEL GROSSO MAMMIFERO


di Sonia Thery
(4-7-2018) Nel marzo del 2018 morì Sudan(foto dal web-social),l'unico maschio di rinoceronte bianco.Adesso la specie è a un passo dall'estinzione perchè moltissimi esemplari sono stati uccisi per ottenere il corno d'avorio,dell'elevato valore.Comparso sulla Terra almeno 40 milioni di anni fa era molto diffuso in Europa,Asia,Africa e nell'America del nord.Oggi ne rimangono 5 specie(due africane e tre asiatiche) delle 30 appartenenti a questa famiglia.L'unica speranza di vita è la riproduzione se si vuole conservare il mammifero che è il più minacciato del mondo.Si era tentato quando era in vita Sudan,l'unico supersiste maschio rimasto,poi tanti altri tentativi che hanno messo a dura prova la speranza di sopravvivenza di questi grandi erbivori ed è il secondo animale più grosso del mondo,il primato spetta all'elefante.Adesso c'è un programma di fertilizzazione in vitro per i rinoceronti.Col successo di embrioni ibridi c'è la possibilità di preservare i geni del rinoceronte bianco settentrionale.La ricerca è stata documentata nella rivista Nature Communications e nel progetto figura anche una associazione italiana portata avanti da Cesare Galli,direttore di Avantea nel cui lavoratorio si lavora per la riproduzione,attraverso di embrioni ibridi delle due sottospecie,e il recupero del rinoceronte bianco.

QUELL'INCONTRO NON VALE,
ALTRO PATTO TRA TRUMP E KIM

CI SARA' SECONDO SUMMIT A NEW YORK SUL NUCLEARE,MA LA COREA DEL NORD NON MOLLA:NON RINUNCIA AL SUO PROGRAMMA

di Lea Dixon
(3-7-2018) Forse non tutto sta andando come nelle previsioni,c'è ancora molto da fare per la denuclearizzazione della Corea del Nord.Lo storico incontro del 12 giugno a Singapore potrebbe non bastare per cristallizzare l'accordo e porre fine alle mire esplosive di Kim Jong-un.In un rapporto segreto sembrerebbe che Trump e il dittatore nordcoreano(
foto dal web-social) stiano preparando un nuovo vertice.Ciò potrebbe verificarsi per completare ulteriormente il patto tra i due leader mondiali e tutto farebbe pensare che questa volta si potrebbe tenere durante l'Assemblea generale delle Nazioni Unite che si terrà il 25 settembre a New York.In questo nuovo incontro Trump potrebbe vedere i progressi nella denuclearizzazione e in vista di questo nuovo patto Kim potrebbe accelerare per chiudere ogni pratica per aprirsi in maniera pacifica all'Occidente.Secondo notizie di stampa americane sarà il segretario di Stato americano Mike Pompeo a preparare il vertice.E' la terza volta che Pompeo andrà in Corea del Nord per capire la situazione e impostare il definitivo smantellamento del programma nucleare di Kim.Ma i tempi non saranno brevi,forse ci vorranno anni.C'è molto ottimismo anche se il Washington Post frena su tutti i fronti.E gli analisti pensano invece che la Corea del Nord non intende rinunciare al suo arsenale nucleare e farà di tutto per nascondere le armi più efficaci che possiede.



THAILANDIA,SONO VIVI I 12 RAGAZZI INTRAPPOLATI IN UNA GROTTA
DOPO NOVE GIORNI FANNO FATICA A NUTRIRSI DA SOLI,MA NON SARANNO PORTATI SUBITO IN SUPERFICIE

di Lea Dixon
(2-7-2018) Erano scomparsi il 23 giugno subito dopo un allenamento di calcio.I 12 ragazzi,di età compresa tra gli 11 e i 16 anni,e il loro mister si erano avventurati nella grotta di Tham Luang ed erano rimasti bloccati dalle forti piogge monsoniche.Sono salvi ma non si possono muovere e hanno perso muscolatura e agilità(
foto dal web-social Prime immagini dei ragazzi all'interno della grotta).Dalla grotta quindi non sono risaliti e non hanno più dato notizie alle loro famiglie.Con il passare delle ore e dei giorni la situazione fisica dei giovani si era fatta problematica e le condizioni estreme non concedevano quasi nulla per reagire alle condizioni climatiche.Le forti piogge hanno modificato il tracciato del percorso e hanno spinto il gruppo ad una cavità di almeno 700 metri in uno spazio molto ristretto rimasto asciutto durante l'inondazione.I soccorritori sono riusciti ad identificarli da giorni e hanno iniziato la procedura per portarli in salvo.Ma devono fare il possibile con molta cautela.Alle operazioni di ricerca sono intervenuti oltre 1300 soldati ed esperti di diversi paesi,soprattutto dagli Stati Uniti Giappone Cina e Australia ma anche i sommozzatori dei Navy Seals of Thailand che sono riusciti ad entrare nella grotta lunga oltre 15 chilometri,molti dei quali inondati dall'acqua.Per alimentare i 13 giovani i soccorritori hanno introdotto cibo e acqua attraverso le strette e non facili aperture della grotta all'interno di una grande foresta.Sono state anche inserite confezioni di ossigeno ogni 20 metri all'interno della stretta grotta.Il peggio è passato e molto comunque resta da fare perchè è importante riportare in superficie i giovani senza mettere in pericolo la loro vita all'interno della precarietà della grotta.L'evento è stata seguito da tutta la Thailandia con dirette televisive durante i soccorsi e nelle giornate di preghiere.Anche Papa Francesco aveva pregato per loro domenica scorsa durante l'Angelus.

ARRIVA IL CALDO AFRICANO,
TEMPERATURE FINO A 36 GRADI

ECCO CARONTE PER CINQUE GIORNI,
SARDEGNA CON TERMOMETRI BOLLENTI


di Luigi Petrelli
(1-7-2018) Ecco Caronte e in Italia arriva il caldo con temperature fino a 35 gradi(foto Terza Pagina Relax a Chia-Domus de Maria).Dopo le giornate fresche col meteo abbordabile,luglio inizia col grande caldo africano dovuto all'anticiclone che si dovrebbe presentare spesso nell'arco della stagione estiva.Gli esperti sostengono che questa estate sarà un pò pazzo alternando caldo estremo a temperature più ragionevoli.Fino al 5 luglio meteo favorevole per il mare e la montagna e le temperature,soprattutto in Sardegna,potrebbero arrivare anche a 36 gradi.Dal 6 luglio,dicono gli esperti,si cambia con alternanza sole,caldo e freddo.Il ribaltone del tempo dovrebbe durare poco.Rispetto al 2017 questa estate sarà molto capricciosa.

CANTINE DI DOLIANOVA,
70 ANNI DI SUCCESSI

DALLA SFIDA DEGLI ANNI '40 AL FUTURO,
PER UN MERCATO SEMPRE PIU' GLOBALE


di Franco Vecchiarecchi
(1-7-2018) Potrebbe essere una leggenda, di quelle che si raccontano quando è a lieto fine e quando il risultato ha dell'incredibile. Ed è quello che è successo alle Cantine di Dolianova(foto di Terza Pagina)che il prossimo anno celebrano i primi 70 anni. La sua storia è straordinaria ed è nata da una scommessa di 35 vignaioli che volevano realizzare un sogno. Erano brave persone,grandi lavoratori,contadini che dalla mattina alla sera stavano nei campi tra la fatica e il sudore per un impegno massacrante e spesso non ricambiato dal loro lavoro. Questi lavoratori della terra hanno mostrato piglio associativo creando una cantina che ha macinato con alterna fortuna,soprattutto nei primi periodi, fino ai nostri giorni,realizzando quel la scommessa che all'inizio era un impegno di gruppo e nessuno,allora,pensava di realizzare quell'idea in un commercio fiorente, gratificante di grandi numeri.Il vino,la terra e il sudore sono fasi che hanno avuto un prezzo e che oggi mostrano con grande efficacia che quel sogno è stato realizzato. E siccome le leggende hanno una rispondenza storica


c'è anche una data da ricordare:5 giugno 1949. Quel giorno il gruppo di contadini ha scritto una pagina indelebile mettendo nero su bianco le loro intenzioni e la loro scelta di vita davanti al notaio Francesco Locci realizzando un'impresa straordinaria che ancora oggi a Dolianova ricordano con soddisfazione e con simpatia. Quella Cantina è cresciuta e mostra la sua grande statura,con i suoi pregiati vini tra il vermentino e il cannonau,non solo a livello nazionale ma anche nei cinque continenti. E' una Azienda con numeri importanti ed è una delle prime in Sardegna per qualità e diffusione dei suoi vini. Dagli anni '40 ad oggi le Cantine di Dolianova hanno cristallizzato la loro primissima posizione arrivando ad oltre 300 soci su un vigneto sociale di almeno 1300 ettari e per l'esportazione di 4 milioni bottiglie con un fatturato che supera gli 11 milioni di euro. La scommessa di allora continua con i tanti soci e con un'impresa che non si ferma mai e con quella passione per il vino che cresce sempre di più,come una molla genetica tra le persone che vi lavorano e i dirigenti dell'Azienda. Un impegno che va oltre ogni aspettativa e con la fresca prospettiva di fare un vino sempre all'altezza della sua espressione migliore per tutti i palati e per tutte le pietanze. Molti i premi vinti e per ogni vino c'è sempre una vittoria collettiva di una Azienda che si prodiga sempre,giorno per giorno,per migliorare e rendere eccellente il vino in tavola. La qualità dei vini delle Cantine di Dolianova è un presupposto essenziale ,come le procedure (la vendemmia si fa di notte)ma anche la collaborazione con alcune Università per migliorare le qualità organolettiche delle uve. Da oltre 10 anni il presidente dell'Azienda è Sandro Murgia ma è anche una passione ereditaria,prima di lui vi lavorava il padre e prima ancora suo nonno,come tante altre storie di vignaioli che hanno lavorato e fatto grande l'Azienda. L'amore per i vini è nel sangue di tutti e la sua realizzazione è il compimento di quel sogno iniziato 69 anni fa,ma si guarda al futuro con ottimismo,migliorando la qualità,esportando di più per fare grande non soltanto la cittadina di Dolianova,dove si trova l'Azienda,ma anche la Sardegna nel mondo. Al primo posto c'è sempre il vino,quello targato Cantine Dolianova,esempio e stimolo di qualità riconosciuto da molte giurie di esperti a livello mondiale.


DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu