TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI MARZO 2018

EDITORIA/SECONDO LIBRO
PER PAOLO ARIGOTTI

“ DUE SORELLE MOLTO SPECIALI”, LA STORIA DI DUE DONNE NATE IN UNA NOBILE E RICCA FAMIGLIA TEDESCA

di Andrea Porcu
(31-3--2018) Paolo Arigotti(foto dal web Lo scrittore con la copertina del libro) ci riprova. Dopo aver pubblicato il suo primo libro “ Il triangolo rosa” premiato al concorso internazionale “ Il Molinello” nel 2016 e che pone al centro dell’attenzione il tema dell’olocausto e lo sterminio di milioni di persone, tra cui numerosi omosessuali, ecco un nuova storia ambientata prima e durante la seconda guerra mondiale.Stavolta le protagoniste sono due donne, Elene e Johanna, coraggiose e determinate.Sorelle gemelle, appartengono ad una famiglia tedesca nobile e ricca.In tempi diversi e ancora abbastanza giovani abbandonano la Germania.E cosi che cominciano le loro vicissitudini, tra studi, matrimoni e una bambina, figlia di Elene, affetta dalla sindrome di Down. Proprio questo fatto, in sostanza, riunisce la famiglia. La madre di Elene, forte e determinata, e grazie all’aiuto del marito e dell’altra figlia Johanna, lottano caparbiamente per sostenere e contribuire alla educazione di quella bambina, di nome Sara. Ritenuta “ diversa” dai pregiudizi e dalla ignoranza della gente. Il tutto in un contesto particolarmente difficile per quegli anni, poco prima e durante ilgoverno nazista. La storia continua nel bel mezzo degli eventi tragici di quel periodo storico e ci sono diversi colpi di scena a caratterizzare la vita delle due sorelle molto speciali. Attorno a loro ci sono altri personaggi, che nel bene ma soprattutto nel male saranno importanti per dare una svolta ai fatti.Paolo Arigotti, cagliaritano, una laurea in Giurisprudenza, è da sempre appassionato di storia e di viaggi, con un occhio particolarmente attento alle questioni legate ai diritti civili e alle battaglie fatte per il loro riconoscimento.E anche questa vicenda, che racconta nel libro, cerca di aprire una porta su un mondo particolare,quello della disabilità, che merita una riflessione globale.

LA "GUERRA DI SPIE" CONTINUA,MOSCA RISPONDE A USA E UE.SKRIPAL E LA FIGLIA YULIA MIGLIORANO E SONO FUORI PERICOLO
PUTIN CHIUDE IL CONSOLATO USA A
S.PIETROBURGO E MANDA VIA 150 DIPLOMATICI STRANIERI


di Lello Leo Cortes
(29-3-2018) Guerra delle spie,atto secondo.Dopo l'espulsione di Washington e di altri 26 paesi,tra cui 19 dall'UE compreso l'Italia,di oltre 150 diplomatici russi per rappresaglia per il tentato omicidio dell'ex spia russa Skripal(foto dal web L'ex spia con la figlia Yulia) in Gran Bretagna con un agente chimico è arrivata la risposta di Mosca che espellerà diplomatici stranieri in quantità uguale di quelli russi cacciati da diversi Paesi.In pratica sono 150 di cui 60 sono americani che dovranno lasciare il suolo russo entro il 5 aprile,non solo Putin ha chiuso anche il consolato americano di San Pietroburgo.Tutto ruota attorno a Sergej Skripal,un'ex 007 russo che è diventato un doppio agente del servizio segreto dell'MI6,gli 007 britannici,che è stato arrestato e condannato in Russia nella metà dello scorso decennio.Nel 2010 era stato liberato grazie ad uno scambio di spie ed aveva ricevuto rifugio nel Regno Unito stabilendosi a Salisbury.In quella città Sergej Skripal e sua figlia Yulia furono avvelenati non in un centro commerciale,come si era detto precedentemente,ma sulla porta della loro casa dove sono state trovate un'alta concentrazione dell'agente nervino,noto come Novichok, del tipo prodotto dall'esercito russo e la cui identificazione ha contribuito a rendere la Russia responsabile dell'avvelenamento.I passi successivi sono nei fatti in questa ultima settimana.L'espulsione dei russi è stato un atto dovuto anche se Mosca nega fortemente le accuse anzi dice che intende partecipare all'indagine su quanato è accaduto.Per la cronaca Skripal e sua figlia sono ancora in ospedale,lei migliora rapidamente mentre l'ex 007 è "in condizioni critiche,ma stabili".Ma la guerra delle spie sicuramente non finirà qui.

SCAMBIO DI AUGURI AL
VETRIOLO TRA DI MAIO E SALVINI

DA MARTEDI SI GIOCHERA' A CARTE SCOPERTE,SE CI SARA' LO STALLO,AVANTI CON UN TECNICO

di Paolo Pellegrini
(28-3-2018) Martedi prossimo Sergio Mattarella inizierà le consultazioni per conferire un mandato esplorativo.I più indicati e gettonati saranno sicuramente Salvini(foto dal web),della Lega col Centrodestra,e Di Maio del M5S anche se al momento entrambi i contendenti continuano a fare campagna elettorale e non hanno ancora idee chiare per dare una spallata alle "schermaglie tattiche" del passato per affrontare con serietà e responsabilità questa fase difficile che qualcuno ha già individuato come "terza repubblica" anche se a molti sembra un passaggio di transizione che rassomiglia molto alla prima repubblica.Le parti in campo sono schierate.Da una parte c'è il M5S che rivendica il suo 32% alle elezioni del 4 marzo per formare il nuovo governo dall'altra c'è lo stop di Salvini,indicato "premier" dal Centrodestra unito,che gli contesta l'eventuale incarico perchè Mattarella dovrebbe darlo a lui,cioè alla coalizione che ha ottenuto il 37% alle elezioni.Sta a guardare il Pd,il secondo partito che ha ottenuto più voti dagli italiani,che per il momento non ha nessuna intenzione di scendere in campo.Le schermaglie tra Di Maio e Salvini continuano e non c'è pace alle loro polemiche tanto che la gente inizia a stancarsi e vogliono a tutti i costi che sia Mattarella a chiudere queste "sceneggiate".Entrambi non hanno i numeri per governare ed è quindi,la matematica lo insegna,logico che si diano da fare per trovare i voti mancanti.A Di Maio ne mancano 90 e a Salvini 50 ma non si sa chi dovrebbe accettare la richiesta.L'unica forza disponibile potrebbe essere il Pd ma più volte hanno detto che staranno all'opposizione.E allora?Nessuno farà il premier e del resto lo stesso Mattarella non sarà disposto a dare incarichi a due candidati che continuano a scambiarsi "auguri" al vetriolo.Secondo Di Maio tutto può ancora succedere,con un accordo M5S e Centrodestra,a patto che venga escluso Forza Italia di Berlusconi e su questo punto Salvini è stato preciso più volte e lo ha rimarcato anche nell'intervista di Vespa per Porta a Porta:il Centrodestra è unito con Forza Italia.Il messaggio è chiaro e forte.Sicuramente continueranno le schermate in questi giorni di passione in attesa,forse,dell'alba che speriamo sia produttivo dopo la Pasqua.Mattarella è deciso,continuando queste polemiche,a non dare nessun incarico a Di Maio e a Salvini,forse saranno chiamati quando le acque saranno meno movimentate e in questo senso andrebbe avanti Gentiloni in attesa che qualcosa maturi e venga fuori.Mattarella potrebbe anche prendere tempo incaricando un parlamentare o una persona esterna di provata esperienza e professionalità,come fece Napolitano per Monti,pur sapendo che non troverà i consensi in Parlamento.L'unica possibilità potrebbe essere ritornare al voto,ma non subito.Ultimo atto:Centrodestra e M5S si accordano per un tecnico per traghettare questa fase difficile fino al prossimo anno in coincidenza con le votazioni europee.Ci potrebbe essere anche il rischio che questo governo di transizione possa durare a lungo.


SALVINI E DI MAIO,NESSUNO
FA UN PASSO INDIETRO

ALTRA SETTIMANA DI RIFLESSIONE
SALVINI:"NIENTE CAPRICCI"

di Luca Berni
(27-3-2018) Il dilemma è lo stesso,chi andrà al governo: Di Maio o Salvini(
foto dal web)?Ogni giorno che passa c'è sempre una novità e questa volta,dopo giorni di pausa-pax dopo le elezioni dei presidenti delle Camere,Alfonso Bonafede,esponente M5S a Radio 24 ha detto:"A queste elezioni i cittadini hanno partecipato con entusiasmo e, quindi, va data una risposta e questa risposta secondo noi non può prescindere dalla presenza di Luigi Di Maio come candidato premier", "O lui o non si fa il governo?"chiede il conduttore. E la risposta è precisa: "Noi riteniamo che debba essere lui il candidato premier, sì. Il premier del governo".La risposta di Salvini non si è fatta attendere e a "Porta a Porta" precisa:"Se Di Maio dice “o io premier o niente” non è il modo giusto per partire. Se Di Maio dice o io o nessuno sbaglia, perché a oggi è nessuno. Non puoi andare al governo dicendo o io o niente, altrimenti che discussione è?".Prove di dialogo o metodo per non avere un governo?Sicuramente la prima con l'aggiunta,dice Salvini,che Di Maio non può spaccare il Centrodestra escludendo Forza Italia di Berlusconi.Si riparte e si va avanti in attesa della chiamata di Mattarella.


PRIMO VIAGGIO A SORPRESA
A PECHINO DI KIM JONG-UN

NELL'AGENDA DEL DITTATORE IL DISGELO
E LA DENUCLEARIZZAZIONE
PER EVITARE ALTRE SANZIONI ONU


di Lea Dixon
(26-3-2018) Un viaggio non programmato sicuramente imprevisto ma necessario per il leader nordcoreano Kim Jong-Un(
foto dal web) che si è recato a Pechino per affrontare col presidente cinese la ricca agenda del dittatore in vista dell'accordo organizzato tra Trump e lo stesso presidente nordcoreano.Una visita a sorpresa ma,si dice,una delle tante che il presidente nordcoreano farà da qui a breve per assicurarsi alleanze e non correre rischi per la sua dittatura.L'arrivo di Kim sono state riprese dalla televisione Nippon tv e da diversi media giapponesi in una Pechino blindatissima come si conviene a un leader molto discusso e preso di mira dal presidente americano.Gli analisti dicono che i viaggi a sorpresa del nordcoreano sono simili agli spostamenti del padre di Kim quando si recava a Pechino e a Mosca prima della sua scomparsa avvenuta nel dicembre 2011.Nessuna anticipazione ma il contenuto della visita è oggetto dell'incontro con Xi Jinping che dovrà dare l'approvazione in vista dell'incontro con Trump dopo il disgelo tra le due Coree avviato nel corso delle Olimpiadi invernali ma soprattutto dal desiderio del leader nordcoreano di voler negoziare la eventuale denuclearizzazione.E' la prima volta che Kim incontra i vertici di Pechino e sarà il banco di prova dopo le distanze tra i due paesi dopo le sanzioni Onu e dopo i programmi missilistici e nucleari.


ADDIO A FABRIZIO FRIZZI,IL DOLORE DELLA RAI E DEGLI ITALIANI
IL PRESENTATORE GENTILE
TRA I PIU' AMATI IN TV
MANCHERA' A TUTTI,E' STATO ANCHE CAMPIONE DI GENEROSITA'

di Francesco Atzeni
(26-3-2018) Si è arreso,lui che ha combattuto come un leone fino alla fine.La notizia della morte di Fabrizio Frizzi,volto noto della tv italiana,è stata annunciata dalla famiglia intorno alle ore 6 del 26 marzo:"Grazie Fabrizio per tutto l'amore che ci hai donato",la firma è della moglie Carlotta,del fratello Fabio e dei familiari(foto dal web Fabrizio Frizzi assieme a Valeria Favorito che riprese a sorridere grazie alla donazione di midollo osseo del presentatore).A quella nota subito se ne sono aggiunte tante altre attraverso comunicati ufficiali,del presidente Mattarella ma anche dei presidenti di Camera e Senato, e sui social dove tantissime persone hanno espresso simpatia e vicinanza per il personaggio televisivo e per le sue straordinarie doti di umanità.In tutta la giornata di oggi,martedi 27 marzo,la camera ardente di Fabrizio Frizzi è allestita nella sede romana della Rai di viale Mazzini mentre i funerali si terranno mercoledi 28 marzo alle 12 nella chiesa degli Artisti di piazza del Popolo sempre a Roma.La Rai apprezza l'uomo straordinario ma anche il grande artista che ha "insegnato l'amore per il lavoro e per l'essere squadra,sempre attento e rispettoso verso il pubblico".E' stato uomo di spettacolo e un grande amico."Se ne va l'uomo dei sorrisi e degli abbracci per tutti,dice ancora la Rai,l'interprete straordinario del coraggio e della voglia di vivere.Lo scorso 5 febbraio aveva compiuto 60 anni ma aveva sempre negli occhi e nel volto quei momenti terribili del 23 ottobre scorso quando Frizzi venne colto da un'ischemia mentre registrava una puntata della trasmissione Rai1 "L'Eredità".Ricoverato fu dimesso dopo diversi giorni e ritornò al suo programma a dicembre.Faticosamente ma con la gioia nel cuore riprese le trasmissioni ma continuava a dire,a proposito del "suo male", che "non era ancora finita:se guarirò racconterò tutto nei dettagli".Per tutti sulla pagina Instagram c'è l'ultimo saluto di Carlo Conti:"Ciao fratellone",una frase breve ma carico di grande affetto che andava oltre l'amicizia.Da anni i due conduttori Rai erano legati da grande fratellanza,vicinanza che si è saldata in modo particolare nel periodo in cui Fabrizio Frizzi era in ospedale e lui,Carlo Conti,aggiornava con affetto le giornate del suo amico,perchè "Fabrizio è a casa e ci guarda" e poi,sempre attraverso la tv :"Fabrizio torna presto".C'è anche un Fabrizio Frizzi campione di generosità.Uno dei tanti momenti di umanità è l'episodio che fece felice una ragazza di 11 anni affetta da leucemia.Frizzi stava registrando un programma quando improvvisamente si assentò e,senza dire niente a nessuno, diede il suo midollo osseo a Valeria Favorito una siciliana che senza il grande gesto del conduttore avrebbe avuto una vita difficile.Frizzi sensibilizzò l'opinione pubblica sulla necessità delle donazioni iscivendosi lui stesso nel registro di donatori di midollo osseo e parlò dell'episodio che ridiede la vita e il sorriso alla piccola amica siciliana.


MIGLIAIA DI PERSONE PROTESTANO A BARCELLONA PER L'ARRESTO DI PUIGDEMONT
DOPO IL MANDATO D'ARRESTO EUROPEO L'EX PRESIDENTE CATALANO E' STATO CATTURATO IN GERMANIA

di Lello Leo Cortes
(25-3-2018) E' stato arrestato da una squadra speciale della National Intelligence Center(NIC) al confine con la Danimarca.Sorpreso e turbato Carles Puigdemont(
foto dal web),il mancato presidente della Catalogna,si è arreso davanti agli 007 che hanno eseguito il mandato di cattura emesso dalle autorità spagnole per il reato di ribellione violenta e per il tentativo di provocare l'indipendenza della Catalogna dalla Spagna.Il leader catalano era da tempo sotto sorveglianza ma gli agenti della squadra speciale non hanno mai avuto la possibilità di fermarlo in Belgio per mancanza di un ordine d'arresto europeo.Venerdi scorso la svolta quando il giudice della Corte Suprema Paul Llarena ha riattivato il mandato di arresto contro di lui ma anche contro altri ex parlamentari del governo della Catalogna fuggiti con lui.L'operazione di polizia era stata studiata nei minimi particolari e non ha dimostrato nessuna difficoltà coprendo eventuali tragitti che il leader catalano poteva compiere dalla Danimarca per rientrare in Belgio.L'unico dubbio della folta squadra speciale composta almeno da 12 agenti segreti era dove bloccarlo e arrestarlo.C'era anche la possibilità di fermarco prima che attraversasse in barca da Helsinki in Estonia per poi tornare nella capitale belga.Lo hanno arrestato prima lungo la strada per la Germania per raggiungere Bruxelles.L'arresto di Puigdemont ha sollevato proteste a Barcellona ma anche a Lleida,Tarragona e Girona.E nella giornata di lunedi 26 marzo sono in programma diverse mobilitazioni a favore del leader catalano.


CAGLIARI,UNA DIVERTENTE COMMEDIA DEL CEDAC AL TEATRO MASSIMO
"CALENDAR GIRLS”, NUDE PER UNA GIUSTA CAUSA CON ANGELA FINOCCHIARO E LAURA CURINO

di Andrea Porcu
(25-3-2018) Una commedia che prende spunto da un fatto realmente accaduto in Inghilterra, e che si snoda tra ironia e divertimento. In Italia la commedia “ calendar girls” ha debuttato per la prima volta tre anni fa e dovunque sia stata messa in scena ha raccolto applausi e consensi.Tra le protagoniste due attrici molto note agli appassionati di cinema e teatro.Stiamo parlando di Angela Finocchiaro e Laura Curino. Loro hanno i ruoli principali, ma sono affiancate da altre attrici tutte agguerrite e simpatiche, che si calano perfettamente nel ruolo delle “ ragazze calendario”.Ariella Reggio, Carlina Torta, Matilde Facheris, Corinna Lo Castro. Elsa Bossi, NoemiParroni. Non possono mancare nel contesto della vicenda anche due maschietti.Interpretati da Stefano Annoni e Titino Carrara.La commedia, inserita nel cartellone del Cedac, è diretta da Cristina Pezzoli, mentre la traduzione e l’adattamento sono curati da Stefania Bertola.Il testo teatrale è stato scritto dal drammaturgo, sceneggiatore e paroliere Tim Firth, che lo ha tratto dall’omonimo film.La storia originale vede un gruppo di signore di mezza età di una associazione femminile legato alla chiesa, realizzare un calendario di nudi artistici per una raccolta di beneficienza. L’iniziativa è sorprendente e ottiene in poco tempo un successo inaspettato in tutta la Gran Bretagna.Il calendario frutta oltre un milione di sterline con un altissima diffusione.La versione italiana dell’opera è impostata diversamente, ma al centro della vicenda c’è sempre la necessità di raccogliere fondi, ma stavolta per un uomo malato di leucemia. Non sveliamo altri particolari, perché la commedia è tutta da vedere.Prima dello spettacolo mercoledi, poi repliche fino a domenica 25 marzo.Venerdi al cinema Odissea, in viale Trieste, alle 17.30, le protagoniste incontrano il pubblico., inserita nel cartellone.

DOPO I PRESIDENTI FICO E CASELLATI,ADESSO IL GOVERNO
PD:E' GIA' SPARTIZIONE,REGGE
PATTO M5S-CENTRODESTRA

"POSSIBILE GOVERNO TRA LEGA-M5S
CON L'OK DI BERLUSCONI"





di
Luca Berni
(24-3-2018) Alla fine dopo una lunga notte di riflessione a seguito della mancata elezione di Romani di FI a presidente del Senato,è stata eletta nella mattinata del 24 marzo Maria Elisabetta Alberti Casellati al Senato,berlusconiana di ferro,mentre alla Camera è passato Roberto Fico(
foto dal web I protagonisti e le votazioni) che è stato preferito a Riccardo Fraccaro non gradito al Centrodestra che ha ricambiato così la "cortesia" dopo che anche il M5S non aveva gradito Romani,in prima battuta e dopo la Bernini,che si è defilata perchè non era espressione di tutto il Centrodestra.Accordo fatto,quindi,eletti i presidenti adesso si volta pagina e sarà adesso Mattarella a dare l'incarico esplorativo all'esponente in grado di formare il governo.La giornata dei presidenti è stata complicata all'inizio soprattutto per gli incontri che si sono avuti prima della votazione ufficiale.In prima battuta c'era l'ostacolo Berlusconi che era stato scavalcato il giorno prima dal ruspante Salvini che stava subendo il blocco dei 5S per il nome forzista.Bisognava dare un nome diverso da Romani e non era facile tanto che il leader della Lega ha cercato di sbloccare la situazione dando il nome della Bernini,un candidato che non faceva parte degli accordi con lo stesso Berlusconi e la Meloni.L'ira dell'ex premier è stata immediata tanto che si pensava a un Centrodestra rotto e non più in grado di reggersi dai tre leader.Giorgia Meloni è stata decisa e testarda e ha preferito lavorare molto perchè si continuasse a dare ancora un senso al Centrodestraa unito,così è venuto fuori il nome del terzo candidato,sempre di Forza Italia,nella persona di Maria Elisabetta Alberti Casellati sempre a fianco di Berlusconi,una "marescialla" con i fiocchi,positiva su tutte le tematiche berlusconiane nota anche per le grandi litigate con Marco Travaglio del Fatto Quotidiano nel salotto buono della Gruber a "8 e mezzo".E' la giornata della gioia,degli abbracci e non ci sono critiche al vento.Anzi no.Il Pd parla di un Renzusconi e di un accordo che non porterà da nessuna parte non tanto per le presidenze ma per il futuro governo.Anche Di Battisti,dei 5S,non è d'accordo sulla Casellati ma secondo lui c'è stato uno strappo a Berlusconi.Anche Giorgia Meloni,pur tenendo all'accordo tra Centrodestra-M5S per le presidenze delle Camere,si è mostrata acida sul primo discorso di Roberto Fico da presidente della Camera.Secondo il leader di Fratelli d'Italia il presidente Fico ha fatto un discorso in pieno stile boldriniano parlando di antifascismo."E' possibile,dice la Meloni,che le priorità del presidente del Senato sia ancora l'antifascismo?Sinceramente,dice ancora,non mi aspettavo di più.

ALLA FINE SALVINI SI SMARCA E PUNTA SULLA BERNINI,DI MAIO"PRONTI A VOTARLA"
C'E' L'ASSE SALVINI-DI MAIO?E' UNA PROVOCAZIONE DELLA LEGA?
BERLUSCONI:"COSI' SI ROMPE LA COALIZIONE",ADESSO LA LEGA E' NEI GUAI

di Luca Berni
(23-3-2018) "Coalizione del Centrodestra rotta","Pugnalata di Salvini a Berlusconi" e "Berlusconi deciso ad andare da solo".Molte le varianti dopo la decisione di Salvini di smarcarsi dall'accordo deciso dai leader del Centrodestra(
foto dal web) dopo la designazione della Bernini a presidente del Senato invece del nome concordato su Romani.Salvini sostiene che lo ha deciso per dare un segnale forte per chiudere le partite delle presidenze delle Camere e mettere nelle condizioni anche il M5S ad andare avanti per affrontare,ad armi pari,la competizione per ottenere da Mattarella l'incarico di formare il governo.E' chiaro che c'è stato un terremoto ma si tenta di non compromettere la situazione non per le nomine dei presidenti ma per la battaglia più importante che è quella sul governo.L'uscita su un altro nome di Salvini è grave,indicando la Bernini,tra le favorite di Berlusconi all'incarico di presidente del Senato,ha messo in difficoltà non solo Berlusconi,che si era speso parecchio sul nome di Romani bocciato da M5S,ma anche Giorgia Meloni la quale ha invitato le parti in causa di decidersi per non spaccare l'unità del Centrodestra.Se Salvini dovesse puntare su un altro nome,che potrebbe non essere uno di Forza Italia che alla fine potrebbe non essere interessato ad altri progetti,farebbe felice Di Maio ma potrebbe dare l'avvio a una situazione pericolosa per il futuro prossimo.Può anche essere che Salvini abbia lanciato la Bernini al Senato per pura provocazione ma su questo binario ha sollevato una miriadi di soluzioni che non porteranno da nessuna parte.Se è vero,poi,che i vincitori,oltre ad essere il Centrodestra unito e il M5S,sono stati in dettaglio la Lega di Salvini e i 5S di Di Maio è anche giusto,come dice Renzi del Pd,che si diano una mossa e che governino.Quanto dureranno?Berlusconi potrebbe andare all'opposizione come parte del Pd,sicuramente ci saranno i sostenitori parlamentari di Renzi, e ci sarà una ingovernabilità che sarà segnata sicuramente dai mercati e dall'Europa.Il Centrodestra senza Berlusconi è debole anche se al momento sembra ottenere più consensi e più possibilità di avere successo ma alla lunga non sarà così e nel tempo si vedranno situazioni che non faranno del bene all'Italia e alla sua reale economia.Può darsi,infine,che tutto si ricomponi dopo questa lunga notte e che la palla passi nuovamente al Centrodestra unito,senza virgole di troppo e senza guizzi ormonali.Essere uniti è essere concreti e solidali fino in fondo.Lo ha chiesto anche Giorgia Meloni perchè,dice,con un Centrodestra frantumato si fa il gioco degli altri e non si va da nessuna parte.


AZZURRI COMPATTI SU ROMANI,
M5S FA SALTARE OGNI ACCORDO

"TRATTATIVE AZZERATE",
COINVOLTO ANCHE IL PD

LE MOSSE DI BERLUSCONI:
SALVINI VERSO PALAZZO CHIGI


di Luca Berni
(22-3-2018)Le cose si sono complicate dopo che i 5S hanno deciso che Romani di Forza Italia,ma espressione del Centrodestra(
foto dal web Salvini della Lega), è "invotabile" alla presidenza del Senato.Tutto da rifare quindi e si riparte in vista del giorno ufficiale per l'elezione del presidente di palazzo Madama in programma venerdi 23 marzo.La situazione a questo punto non è messa bene o perlomeno c'è qualche difficoltà sul nome per il posto più alto del Senato.Forza Italia e quindi tutto il Centrodestra compatto puntavano su di lui,Di Maio invece dice di non poter votare Romani "perchè condannato in Cassazione per pecultato"(anche se con pena da ricalcolare) e a questo punto,viste le difficoltà delle maggioranze,si inserisce di prepotenza anche il Pd che non intende prendere parte a scelte già prese da altri.Secondo Di Maio si dovrebbe tornare al tavolo con la rappresentanza di tutti e decidere sui nomi anche se è sempre evidente che il Movimento 5 Stelle punti sempre alla Camera e il Centrodestra al Senato.In pratica si fa pretattica e questa situazione potrebbe favorire il Centrodestra visto che il M5S ha fiutato la reale possibilità di non prendere il governo e fa la voce grossa per piazzare un suo uomo alla presidenza della Camera.Per questo motivo Di Maio cerca alleanze e coinvolge il Pd sulle sue scelte ma anche in questo caso non tutto potrebbe finire a lieto fine.La strategia di Berlusconi è precisa:stanare il M5S e renderlo inoffensivo nella fase finale.Il gioco è difficile ma potrebbe farsi duro e tutto si gioca nel Centrodestra che potrebbe coinvolgere il Pd su diverse presidenze che contano per avere il via libera per il Senato e poi per Palazzo Chigi.Del resto Berlusconi è stato chiaro quando,nel corso dell'ultima riunione con i leader del Centrodestra,ha indicato Salvini uomo determinato per la premiership ma per arrivarci è necessario affrontare un percorso nel quale ci vuole pazienza mettendo a dura prova gli avversari.Berlusconi non vuole "adagiarsi" e preme sulle sue convinzioni dopo aver deciso su Salvini premier,se non dovesse riuscire è pronto per l'opposizione ma l'esecutivo di Di Maio non durerebbe a lungo.


IL CENTRODESTRA HA DECISO:"A
NOI IL SENATO,AL M5S LA CAMERA"
SI APRE OGGI UN "PERCORSO ISTITUZIONALE" TRA FORZE POLITICHE
SI FANNO I NOMI DI ROMANI AL
SENATO E DI FICO ALLA CAMERA


di Luca Berni
(21-3-2018) C'è accordo sulle presidenze di Camera e Senato ma tutto rimane in sospeso per il governo in attesa delle decisioni del Colle.L'ok è arrivato dopo l'incontro tra Berlusconi,Salvini e Giorgia Meloni(foto dal web) i quali hanno concordato di assegnare al M5S la presidenza della Camera e al Centrodestra quella del Senato,non si fanno nomi ma se ne faranno forse nell'incontro congiunto in programma oggi tra tutte le altre forze politiche prima delle votazioni di venerdi 23 marzo.Il Centrodestra si fa interprete della situazione e da un notevole contributo alla risoluzione delle presidenze che stavano creando un certo nervosismo soprattutto tra il M5S che voleva a tutti i costi la presidenza della Camera.Adesso arriva l'ufficialità da parte dell'altra componente che ha preso più voti e da adesso in poi si può dire che il primo ostacolo,quello sulle presidenze,è superato e spetterà a Mattarella riuscire a dare un segnale forte per cercare di far decollare un governo,possibilmente non provvisorio ma duraturo anche se non sarà facile per l'identità e la collocazione precisa delle due formazioni vincenti cioè il Centrodestra e il M5S.Chi pensava di estromettere Silvio Berlusconi dalle trattative sulle presidenze e sulla formazione del governo è rimasto deluso perchè l'ex premier non solo è sempre stato presente ma continua a dare le mosse giuste perchè la sua formazione non venga assorbita dal movimento di Di Maio.Il Centrodestra è sempre compatto e non è vero che sta perdendo pezzi e mostrerà la sua forza nei momenti decisivi.Le mosse di Berlusconi sono precise come ad esempio quella di assegnare un vicepresidente a ogni gruppo che non esprima il presidente,una trovata che piacerà perchè mostra disponibilità e trasparenza tra le forze in campo.Ci saranno altre mosse che saranno reali nel corso degli incontri con Mattarella per l'incarico per il nuovo governo.E' questione di qualche giorno il tempo cioè di scaricare tensioni,paure e nervosismo della campagna elettorale ma anche dopo l'assegnazione delle presidenze di Camera e Senato.Trovato l'accordo sarà più facile pensare al governo ed è in quella situazione che il M5S e il Centrodestra dovranno dimostrare capacità e grande diplomazia per meritarsi l'incarico.Mattarella sarà imparziale e peserà Centrodestra e M5S che dovranno assicurare un governo stabile,credibile e duraturo.Da escludere un coinvolgimento Centrodestra-M5S ma anche M5S con la sola Lega,mentre è più probabile un Centrodestra-Pd o un M5S-Pd,in pratica saranno i dem a "scegliere" il partito per governare il paese.Non ci sarebbero altre alternative a meno che non si pensi a un governo di scopo per approvare altra legge elettorale e andare a nuove elezioni fra due anni.


TORNA L'ORA LEGALE
DAL 25 MARZO LANCETTE
AVANTI DI UN'ORA


(21-3-2018) La notte tra sabato e domenica 25 marzo torna l'ora legale e si dovrà portare avanti di un'ora le lancette dell'orologio.Addio ai 60 minuti di sonno in più per dare spazio a più movimento,a più luce e a stare di più all'aria aperta.Attenzione perchè questo cambio dell'ora ci costringe a riprogrammare gli orologi almeno quelli analogici,che vanno avanti a batteria o elettrici mentre nulla si deve fare per i dispositivi elettronici,come smartphone tablet e pc,o satellitari che si aggiornano automaticamente.L'ora legale andrà avanti fino all'ultima domenica di ottobre.

LA PRIMAVERA PUO' ATTENDERE,
ARRIVA BURIAN BIS SULL'ITALIA
TORNA L'INVERNO ANCHE IN SARDEGNA CON PIOGGE,NEVE E FREDDO

(18-3-2018) Arriva Burian bis(foto dal web) e la primavera si allontana.E' l'effetto della perturbazione in arrivo dalla Russia(non centra Putin che va verso il suo quarto mandato con un vantaggio che sfiora il 74%) che ha colpito l'Europa centro-settentrionale e da oggi arriverà sull'Italia ad iniziare dal nord ma anche in Sardegna con nevicate sulle Alpi ma anche fin sopra i 6/700 metri con fiocchi anche a Verona e Venezia con l'arrivo dell'alta marea più alta dell'ultimo periodo.Ci sarà anche un ulteriore calo del termomentro con aria più fredda.Insomma si ritorna al tipico paesaggio invernale con piogge,neve e temperature rigide e non c'è ancora spazio per il bel tempo e l'arrivo della primavera.

STOP A NUOVE ELEZIONI,
SUBITO IL GOVERNO

SE NON C'E' L'ACCORDO COL CENTRODESTRA DI MAIO DIVENTA PREMIER CON L'ASTENSIONE DI TUTTI

di Luca Berni
(17-3-2018) A pochi giorni dall'insediamento delle Camere si fanno più incisivi gli incontri per individuare i presidenti ma soprattutto c'è la volontà di formare un governo che duri nel tempo e che possa affrontare i problemi che affligono il nostro Paese.Stando ai risultati delle elezioni gli elettori hanno detto chiaramente che il governo Pd non ha funzionato,non è stato credibile e non ha affrontato i temi che interessano gli italiani ed è a questo punto che devono entrare in scena gli schieramenti che hanno avuto più voti,cioè il M5S e il Centrodestra,e a loro gli italiani si rivolgono perchè l'Italia diventi protagonista in Europa.Nel Centrodestra c'è la Lega di Salvini che ha preso più voti di Forza Italia e di Fratelli d'Italia,ma non penso che Salvini si smarchi da Berlusconi e dalla Meloni per inseguire Di Maio che ha un programma nettamente diverso da tutti i partiti.Si potrebbe trovare un accordo per le presidenze delle Camere,anche se Berlusconi vorrebbe un suo uomo al Senato,un pò complesso la formazione del governo.Ma alla fine si troverà il modo di farlo,non si chiamerà di scopo ma avrà gli stessi contenuti con limiti temporali ben precisi.Se l'accordo ci sarà,che si troverà con l'astensione,quasi sicuramente non troverà in primo piano Salvini che non parteciperà attivamente ma l'appoggerà stando vigile in ogni momento della vita parlamentare,ma non soltanto lui anche Berlusconi e la Meloni.Chi andrà avanti e avrà il modo di formare il governo sarà il M5S con l'astensione di tutti o forse con l'accordo di quanti si ritroveranno sugli argomenti di Di Maio.Quanto durerà un simile governo?Forse due al massimo tre anni,poi le cose che alla fine il M5S non riuscirà a varare potrebbero mettere fine all'esperienza di Di Maio.Lo sa perfettamente Berlusconi che non vuole assolutamente andare subito alle elezioni(i sondaggi darebbero a Di Maio il 40%) ma forse fra qualche anno la scena politica sarà molto diversa.

LA PIAGA DELLA DROGA E'
ESPONENZIALE NEGLI STATI UNITI

SPALLATA DI TRUMP,DA LUNEDI
TUTTO CAMBIA:PENE SEVERE O
"DEFINITIVE" PER CHI SPACCIA


di Lea Dixon
(16-3-2018) La piaga della droga è in aumento esponenziale negli Stati Uniti e in modo particolare nel New Hampshire,nel West Virginia e anche in Ohio.Il numero dei decessi tra chi usa quotidianamente gli oppiacei è allarmante ed è aumentato del quasi 30% nel 2017 rispetto all'anno precedente.Per stroncare e bloccare questa allarmante situazione ci prova Donald Trump(
foto dal web) che adesso dice "basta" e annuncia nuove misure politiche per dare una spallata definitiva al fenomeno.Il presidente americano lo aveva detto nel corso della sua campagna elettorale del 2016 e adesso passa all'azione e da lunedi ha promesso misure severe contro i trafficanti di droga.Pene severe,inalzando quelle minime,per i trafficanti per i quali si potrebbe chiedere,dice Trump,assieme agli spacciatori,anche la pena di morte per coloro che si rendono responsabili della morte degli utenti.Trump ricorda che la pena di morte per droga esiste in Singapore,Filippine e anche in Cina,dove esiste la "tolleranza zero" e non c'è traccia di traffico di droga,ma anche in altri Paesi dove i decessi di droga non sono ai livelli americani.

SONO STATI INDIVIDUATI I TERRORISTI DELL'ISIS CHE HANNO UCCISO I DUE ITALIANI
IL SARDO PIANO E IL SICILIANO FAILLA
DELLA BONATTI FURONO SEQUESTRATI NEL LUGLIO 2015 E UCCISI SELVAGGIAMENTE NEL MARZO 2016


di Francesco Atzeni
(16-3-2018) A distanza di due anni si scopre che chi uccise il sardo di Capoterra Fausto Piano e il siciliano di Siracura Salvatore Failla(foto dal web) furono tre libici appartenenti all'Isis in carcere in Libia per altri reati.Come si ricorderà i fatti si svolsero in Libia nel marzo del 2016 quando furono rapiti quattro italiani dipendenti della ditta Bonatti,due dei quali furono uccisi.Furono liberati invece in circostanze poco chiare,si è anche parlato di un riscatto per la loro liberazione,i tecnici Filippo Calcagno e Gino Pollicardo che adesso,quando arriva la conferma da parte dei Ros dell'appartenenza dello Stato Islamico dei tre libici autori dell'uccisione dei due italiani,dice di aver sempre saputo che dietro al loro sequestro ci fu la mano dello Stato Islamico.L'inchiesta dei carabinieri del Ros è stata lunga ma ha portato agli arresti dell'autista Youssef Aldauody ma anche di Ahmed Dhawadi e Ahmad Elsharo in carcere per altri reati.All'azione,sempre secondo quanto è emerso dalle indagini,avevano partecipato,e identificati,altre dieci persone,tutte decedute.Nel conflitto a fuoco del 3 marzo del 2018,nel corso di un cambio di covo in seguito a un bombardamento americano,furono uccisi il sardo Piano e il sicialiano Failla.


CONSULTAZIONI M5S,LEGA E PD
MA CI SONO DISTINGUO E MUGUGNI
DI MAIO VUOLE LA CAMERA
E NON TUTTI SONO D'ACCORDO
"BENE METODO" E LA MELONI:"IL CENTRODESTRA DEVE DECIDERE"

di Luca Berni
(15-3-2018) Corre subito il nome del papabile alla presidenza della Camera,dopo l'incontro tra M5S con Lega,Pd e FI anche se ci sono dei distinguo e parecchi mugugni(foto dal web Giorgia Meloni leader di Fratelli d'Italia).L'ordine,comunque,è eleggere i presidenti di Camera e Senato quando il 23 marzo non si faranno più proposte ma si dovrà decidere in Parlamento.E le presidenze delle Camere,è stato detto da tutti i partiti,devono essere slegate dalla questione del governo anche se il M5S mette subito le mani in avanti e vuole la presidenza della Camera perchè il Movimento di Di Maio "è la prima forza politica del Paese".E già si fa il nome di Danilo Toninelli come candidato alla presidenza della Camera mentre nulla si sa sulla presidenza del Senato che dovrebbe andare alla Lega anche se tutto dipenderà dalle alleanze più rispondenti alle dinamiche del centrodestra unito,nel senso che potrebbe entrare in ballo nuovamente il centrosinistra nel caso ci fossero argomentazioni comuni da mandare avanti.La motivazione forte di Di Maio per la Camera è dovuto al numero maggiore dei suoi parlamentari ma anche perchè vuole "attivare subito la delibera sui vitalizi",un argomento spinoso che non piacerà alla maggioranza dei parlamentari,sia di destra come di sinistra.Sarà il primo banco di prova di questa legislatura anche se non sarà facile,anzi per Michele Anzaldi dei dem dice che è "l'ennesima fake news creata dal Movimento 5 Stelle per confondere e disinformare i cittadini".Il parlamentare Pd ricorda che "Il presidente della Camera ha un ruolo di garanzia e di rispetto delle regole, non ha la funzione di favorire o meno l'adozione di provvedimenti".Fino a questo momento è Salvini che va avanti,da solo,forse con un ipotetico ok da parte di Berlusconi anche se il leader di F.I. nutre molte perplessità sugli incontri e sulle possibilità di chiudere le trattative.E Giorgia Meloni,leader di Fratelli d'Italia,chiede più collegialità nelle trattative e nelle decisioni,e spera che non venga snaturata la vittoria delle forze che compongono il Centrodestra.


NUTELLA,UN PRODOTTO DI
PIACERE NON DIETETICO

LA FERRERO ADESSO SVELA LA COMPOSIZIONE DELLA FAMOSA CREMA GIANDUIA PIU' VENDUTA AL MONDO

di Carlo Imbesi
(15-3-2018) La composizione della Nutella Ferrero è sempre stato un mistero.Adesso però siamo ad un passo dalla composizione esatta non fosse altro perchè sembra che l'enigma non è più irraggiungibile.La classica colazione di grandi e bambini per questa crema gianduia contenente cacao e nocciole che va avanti dal 1964 ed è presente in oltre 100 paesi distribuiti in modo partiolare su tre continenti,dovrebbe contenere il 50% di zucchero e il 20% di olio di palma.La Nutella della Ferrero,per la sua composizione,è stata sotto inchiesta,anche se tutto sembra ridimensionato,per l'uso di olio di palma,un grasso saturo che conferisce una consistenza morbida,ma anche perchè si distruggono le foreste per l'acquisizione dell'olio di palma.Molte critiche quindi ma le cose cambieranno la prossima settimana quando la Ferrero deciderà di dare le composizioni esatte del vasetto più conosciuto al mondo.



ULTIMI ATTACCHI DEGLI STATI UNITI CONTRO L'ISIS A NANGARHAR
ADESSO LO STATO ISLAMICO
ARMA I BAMBINI

ONU:SONO OLTRE 650 E
SONO PIU' SANGUINARI


di Lea Dixon
(14-3-2018) Ultimamente i soldati dell'Isis,sconfitti su più fronti, aprono ai bambini per decapitare gli "infedeli".I Servizi sono sempre più convinti che da tempo l'organizzazione terroristica dello Stato Islamico abbiano arruolato bambini soldato(foto dal web) col compito non solo di combattere ma anche negli atti più disumani come far eseguire fucilazioni o mutilazioni mortali agli uomini sottratti con la forza.A documentare ciò che da tempo si temeva sono state pubblicate una serie di foto,da parte dell'ala più estremista dell'Isis in Pakistan e Afghanistan,nelle quali sono evidenti ragazzini,dall'apparente età di 8 o 10 anni,che puntano pistole o armeggiano esplosivi o hanno compiti più sanguinari.Si vedono in atteggiamenti che replicano gli adulti,spingono i prigionieri per terra con la testa insanguinata o gridano dopo un atto estremo.Migliaia i bambini reclutati in Siria e in Iraq,fanno parte dell'esercito "invisibile",forse più feroce e sanguinario degli ultimi anni.Combattono e si fanno esplodere,compiono comportamenti tipici degli adulti e si sentono forti,gratificati quando prendono un'arma o uccidono una persona.Le Nazioni Unite quantificano i nuovi terroristi bambini,sono quasi 650 bambini soldato,ma quasi sicuramente sono molto di più.Le notizie dicono che l'Isis arma i bambini dal 2015 e spesso sono proprio loro a resistere agli attacchi che le truppe statunitensi e afghane stanno compiendo a Nangarhar.




DOPO 22 ANNI UN SARDISTA
NEL SENATO DELLA REPUBBLICA

GRAZIE AL PATTO CON SALVINI LA SARDEGNA DI SOLINAS IN PRIMO PIANO
"ZONA FRANCA E FLAT TAX PER L'ECONOMIA E IL LAVORO"

di Gennaro Andrea
(14-3-2018) Mancava da 22 anni, un partito,il Psd'Az,che parla e profuma di Sardegna,ma che ritorna con grande impegno nelle Camere romane.Il "ritono" a Roma è stato studiato con grande attenzione da parte del suo segretario Christian Solinas(foto dal web) che voleva a tutti i costi che la Sardegna avesse una sponda e un respiro veramente "nazionale" nella stanza dei bottoni,dove tutto si decide e può determinare la riscossa di una regione.La Sardegna,come direbbe Salvini per l'Italia,prima di tutto,uno slogan che ci sta e che rappresenta una svolta perchè porterà a livello nazionale la voce sarda,con i suoi problemi e le sue aspettative,all'interno delle Camere romane.E sarà anche l'occasione di tagliare il nastro dei cent'anni dalla nascita del Psd'Az,fondato da Davide Cova,Camillo Bellieni e Emilio Lussu,che ricorre nel 2021 con Christian Solinas eletto grazie all'alleanza Psd'az-Lega,un accordo elettorale forte che premia il partito sardo per essersi sempre schierato dalla parte dei sardi e dei suoi problemi nel rispetto delle sue tradizioni e della sua cultura,per non parlare delle istanze a livello occupazionale e dei bisogni reali dei cittadini.


"MACRON CI SCIPPA LE ACQUE DEL NORD SARDEGNA",C'E' IL RICORSO DI PILI
BISOGNA FARE IN FRETTA PER ANNULLARE L'ITER INTERNAZIONALE DELLA FRANCIA
"E' UN GRAVE DANNO ECONOMICO AL MONDO DELLA PESCA SARDA"

di Carla Lucia Nieddu
(13-3-2018) Oltre due anni fa non ci riuscirono grazie a una grande mobilitazione popolare guidata dai pescatori sardi e da una incisiva campagna contro il blitz francese portata avanti con forza e determinazione dal parlamentare sardo di Unidos Mauro Pili(foto La cartina pro Francia e Mauro Pili).In pratica Macron,fallito quel tentativo,ci riprova,aggirando l'accordo internazionate che non era stato ratificato dal parlamento italiano,modificando i confini tra Francia e Italia e con un colpo di mano,in un periodo nel quale tutti sono impegnati a dare vita al parlamento e al governo dopo le elezioni del 4 marzo e in assenza di reazione da parte della Regione Sardegna ,vuole compiere un'operazione ritenuta da Pili "gravissima sia sul piano economico che giuridico,un danno incomprensibile e inaccettabile per le marinerie sarde".Si ha tempo fino al 25 marzo per combattere e annullare un decreto del governo francese di Macron,attraverso il ministro del Mare,che potrebbe annettere porzioni di acque internazionali direttamente connesse con il mare sardo e stando "alle cartine adottate dal governo francese,dice Pili,che riprendono integralmente quelle dell'accordo di Caen del 2015 che aveva scippato importanti porzioni di mare sia a nord est e a nord ovest" quelle,per intenderci,più pescose e più prospere.Si ha quindi tempo ancora qualche giorno per bloccare la procedura francese da parte dello Stato italiano che deve avviare immediatamente tutte le azioni per contrapporre analoghi atti a quelli francesi.Attenzione,dice Mauro Pili,perchè i francesi stanno compiendo,grazie "all'incapacità della giunta regionale che è assente e inerme dinanzi ad un fatto di una gravità inaudita",un grave scippo che "provocherebbe un danno economico al mondo della pesca sarda senza precedenti".In pratica si vuole togliere i mari a nord della Sardegna "fregandosene della Sardegna e dei Sardi".L'accordo siglato a Caen il 21 marzo del 2015,bloccato dal parlamento grazie alla campagna incisiva di Mauro Pili,non deve andare avanti neanche con percorsi internazionali.Secondo Macron i limiti della Corsica,ad esempio,passerebbe dalle 12 miglia ad oltre 40 miglia.Per questo motivo Pili fa partire un ricorso indirizzato al " Ministère de la Transition Écologique Et Solidaire" con l'oggetto:" consultazione pubblica documento strategico facciata Mediterraneo – opposizione".Pili argomenta,punto per punto,tutta la situazione e,carte alla mano,indica l'assurdità delle pretese francesi.E alla fine il parlamentare di Unidos chiede alla Francia,tra
l'altro" l’immediata revoca di ogni procedura di unilaterale applicazione dell’accordo di Caen 2015 per la sua totale inapplicabilità in seguito alla mancata ratifica italiana".

QUINTO ANNIVERSARIO
DELL'ELEZIONE DI FRANCESCO

RATZINGER:"BASTA STOLTI PREGIUDIZI,
IL PONTIFICATO DI BERGOGLIO E' IN CONTINUITA' COL MIO"


di Sonia Thery
(12-3-2018) Quinto anniversario dell'elezione di Papa Francesco ma niente festeggiamenti,non c'è tempo,spazio invece al Papa emerito Benedetto XVI che prende le sue difese per le critiche interne ed esterne.L'occasione è la presentazione di una collana teologica dedicata al pensiero di Bergoglio.Ratzinger sente l'aria che tira e dice "E' uno stolto pregiudizio considerare Francesco privo di particolare formazione teologica o filosofica" e invece,dice ancora Papa emerito "mostrano che Papa Francesco è un uomo di profonda formazione filosofica e teologica e aiutano perciò a vedere la continuita’ interiore tra i due pontificati, pur con tutte le differenze di stile e di temperamento".


PD SCONFITTO,RENZI
PERO' NON MOLLA

MARTINA:RIPARTIAMO CON UMILTA',
NOI ALL'OPPOSIZIONE,ADESSO TOCCA A SALVINI E DI MAIO


di Francesco Atzeni
(12-3-20189 Tutti d'accordo(nessun contrario e 7 astenuti) alla relazione del vicesegretario Maurizio Martina (
foto dal web)nel corso della direzione Pd.Assente Renzi e musi lunghi in platea ma nessuno fa spallucce anzi c'è la convinzione che i dem debbano andare all'opposizione e lasciare il campo ai vincitori.E l'onere di Martina è quello di guidare "il partito con il massimo della collegialità e con il pieno coinvolgimento di tutti,maggioranza e minoranze".Si piegano a queste decisioni anche i fautori dell'allargamento al M5S come Michele Emiliano,i sette astenuti dovrebbero far capo a lui,mentre Orlando,molto critico nei confronti di Renzi,si è adeguato alle conclusioni di Martina.Fiducia al vicesegretario Pd anche da parte del premier Paolo Gentiloni che nella sua pagina social pubblica "le dimissioni di Matteo Renzi esempio di stile e coerenza politica.Dalla sconfitta il Pd saprà risollevarsi,con umiltà e coesione.Ora fiducia in Martina".Intanto nessuno vuole le primarie mentre a metà aprile si cercherà di nominare il nuovo segretario che dovrà traghettare il partito verso le nuove sfide.Intanto si assiste alle posizioni di forza del M5S e della Lega ma tutto è rimandato alle prossime settimane quando il quadro politico,forse,sarà più chiaro.

NUOVO GOVERNO,SI DECIDE
TUTTO QUESTA SETTIMANA

M5S-LEGA?IMPROPONIBILE,
AVANZA INVECE L'IPOTESI
A TEMPO CON LE MINORANZE
GENTILONI BIS?

di Luca Berni
(11-3-2018) E' la settimana della svolta o almeno così si pensa(
foto dal web).A oltre una settimana dal voto non è ancora chiara la maggioranza che dovrà andare al governo,nè si capisce l'azione vincente di una o altra fazione.Mentre è chiaro che le elezioni sono state vinte dal M5S e dalla Lega del Centrodestra anche se entrambi non hanno ancora programmi condivisi nè maggioranze vaste.Il Pd,ha fatto sapere il presidente Orfini,non sta nè col M5S nè con la Lega e quindi neanche col Centrodestra unito ma si è smarcato da qualsiasi logica perchè l'elettorato ha detto a chiare lettere che deve stare all'opposizione dopo aver ottenuto una sconfitta senza precedenti.Quali,allora,maggioranze utili per governare?Sia Lega-Centrodestra che M5S non mollano e chiedono alleanze."E' una partita a scacchi" dice Grillo che aggiunge:la situazione è un caos.Salvini invece ci crede.Pochi punti,con la parola d'ordine "prima l'Italia",per andare avanti.Anche Di Maio sfodera programmi e governo già pronto.Il Pd si riunisce lunedi 12 marzo e deciderà il suo futuro anche se è chiaro che non farà alleanze e si posizionerà all'opposizione.E' possibile,allora,un accordo M5S-Lega?Nessuno ci crede e tutti pensano che sia improponibile mentre avanza la proposta,da non sottovalutare,di una convergenza tra i partiti sconfitti allargata a chi ci sta.Su questa soluzione si può andare avanti non per 5 anni ma per risolvere due/tre questioni prima di andare nuovamente a nuove elezioni.Il premier?Sarà naturalmente Gentiloni.


L'UE FA PRESSIONE PER ASIA
BIBI IN CARCERE DAL 2009

C'E' SPERANZA PER LA DONNA CONDANNATA DI BLASFEMIA
L'EUROPA PROMETTE PATTO
COMMERCIALE PER LA SUA LIBERAZIONE


di Laura Pirlo
(10-3-2018) L'Unione Europea è con Asia Bibi(foto dal web),la cristiana pachistana dal 2009 in carcere e condannata a morte per blasfemia,e sta facendo pressione,attraverso benefici commerciali concessi e da concedere a quel paese,perchè la donna venga liberata.La Corte suprema non ha ancora deciso ma le possibilità,dopo oltre 3.178 giorni,sono minime.La severità con la quale è stata giudicata nei vari gradi di giudizio rende in qualche modo impossibile la sua innocenza soprattutto perchè c'è stato un accanimento da parte degli islamisti nel chiederne l'esecuzione nel rispetto delle loro consuetudini.Gli islamisti,nel caso Asia Bibi venga riconosciuta innocente,hanno comunque deciso di ucciderla.E' un dilemma e comunque è importante decidere subito e in termini umanitari.L'attenzione internazionale è massima e chiede clemenza e lo fa con pressioni commerciali,con la diplomazia mai venuta meno,ma anche con quell'impegno che alla fine potrebbe avere dei risultati positivi.Il problema da scardinare è trovare il modo di non compromettere la costruzione musulmana che in quel Paese è al 97 per cento islamico,dandole,se necessario,forza e ragione ma battendola su altri fronti senza disturbarli troppo lasciando inalterato,perchè così vogliono,l'astio del loro estremismo religioso verso tutto quello che rappresenta l'Occidente.Ci ha provato anche Papa Francesco che a fine febbraio si è inconttrato con il marito e la figlia di Asia Bibi.Bergoglio ha promesso interessamento e preghiere chiamandola "martire".


GLI ELETTORI M5S:MEGLIO
LA LEGA CHE IL PD

APERTURA A DI MAIO SULLE PRESIDENZE
SALVINI AL PD:SPERO DISPONIBILI
A VIA DI USCITA


di Luca Berni
(9-3-2018) Primi incontri dei parlamentari eletti a Milano,per la Lega,e a Roma per il M5S entrambi a porte chiuse.Nulla si sa delle relazioni di Salvini(
foto dal web) e Di Maio,sicuramente ci sono state le direttive di partito per la prossima legislatura.Non ci sono novità sulle mosse dei due partiti in vista dell'impegno del 23 marzo quando si dovranno eleggere i presidenti di Camera e Senato e nessuno avanza proposte.Il Centrodestra è fermo sul suo programma e la Lega intende rispettarlo,così pure il M5S che non intende spostarsi di una virgola mostrando più interesse al Pd.C'è uno stallo che non giova alla risoluzione del nuovo esecutivo e le posizioni rimangono inalterate alle prime ore dopo il verdetto delle elezioni.La palla è ancora al centro e i due sfidanti sono fermi e non giocano.Ci potrebbe essere una terza forza politica che è risultata catastrofica nel responso elettorale ma potrebbe ancora essere utile per la formazione del nuovo governo,solo che al momento,per espresso indirizzo del suo segretario,non intende muoversi da nessuna direzione.La mossa di questo Pd si conoscerà quasi sicuramente lunedi all'assemblea quando si deciderà cosa potrebbero fare.Se potrebbe essere pacifico,ed è una proposta di Salvini,consegnare la presidenza di una Camera a un grillino non è ancora chiaro se l'altra presidenza è per il Centrodestra o per il Pd semprechè il partito di Renzi collabori per agevolare la nascita di un governo a guida Salvini.Il segretario leghista non vuole perdere tempo e inizierà a "chiamare tutti" nel senso che inizierà dal Pd di Renzi con la speranza,dice,di "dare una via d'uscita al paese" indipendentemente da chi sarà il segretario.A questo punto Salvini è disposto a presentare un programma semplificato di pochi punti,che non è "un pastrocchio" ma è un minimo di intesa per andare avanti.Tra i punti c'è sicuramente una nuova legge elettorale con un premio di maggioranza.Si inizia dalle cose concrete e si parla finalmente di proposte da mandare avanti per il bene della collettività.Il Pd è per il senso di responsabilità ma chiarisce che la Lega "costruisca le condizioni per un governo con chi ha i suoi stessi programmi e toni".E' un NO definitivo?Forse è un modo per iniziare a trovare una soluzione.

A CISTERNA DI LATINA I FUNERALI
DI ALESSIA E MARTINA

GLI ABITANTI:NON SI E' FATTO NULLA
PER PROTEGGERE LA MAMMA


di Francesco Atzeni
(9-3-2018) C'era tanta gente ai funerali(foto dal web)delle due bambine uccise dal Luigi Capasso a Cisterna di Latina.Tantissimi giovani,bambini che agitavano palloncini bianchi e rosa.C'erano anche i compagni di Alessia e Martina che indossavano una maglietta con un cuore che vibrava.La madre delle bimbe è ancora in ospedale,ha trattenuto le lacrime ma ha anche perdonato al marito assassino.Il parroco ha avuto parole di grande umanità,ha ricordato col cuore Alessia e Martina e ha chiesto di "pregare anche per il padre".Molti hanno avanzato dubbi e hanno contestato le parole del parroco ma lui non si è scomposto:scusate ma la famiglia ha perdonato.Fuori dalla chiesa ancora tanta gente che non riesce a dare un senso alla strage e hanno manifestato il loro dissenso sulle istituzioni che non hanno protetto adeguatamente Antonietta Gargiulo.Come se fosse una tragedia annunciata e che ora si piange ma c'è anche tanta rabbia.

"CIAO CAPITANO",L'ULTIMO
ADDIO A ASTORI

LO STRAZIO DI UNA CITTA'
E DEL MONDO DELLO SPORT

FOLLA IN PIAZZA,TANTI
GIOCATORI IN CHIESA


(8-3-2018) Oltre 10 mila persone hanno assistito all'ultimo saluto al capitano della Fiorentina Davide Astori.Completamente in lacrime la compagna del giocatore Francesca Fioretti(
foto dal web) sorretta da due persone durante la messa nella basilica di santa Croce a Firenze dove c'è stato anche lo strazio infinito del padre di Francesca colpito da malore durante la funzione.Tante persone presenti con striscioni e bandiere e partecipazione attiva da parte di tantissimi giocatori come Buffon,Van Basten,Borja Valero,Ferrero,Tardelli e anche Totti.Astori è stato sepolto nel cimitero di San Pellegrino Terme.


E' L'INVERNO PIU' CALDO AL POLO NORD,"SITUAZIONE SENZA PRECEDENTI"
IL GHIACCIO POLARE SI STA SCIOGLIENDO AL RITMO PIU' VELOCE DEGLI ULTIMI 1500 ANNI

di Marco Giovine
(7-3-2018) L'inverno al Polo Nord termina a fine mese(
foto dal web).Solitamente i mesi che vanno da dicembre a marzo sono quelli più preoccupanti soprattutto per il freddo ma quest'anno questi mesi invernali sono risultati i più caldi mai registrati al Polo Nord e gli esperti dicono che c'è stata "una situazione storica senza precedenti".Ed è anche il secondo anno,insieme a quello dello stesso periodo del 2017,più caldo dall'inizio delle misurazioni del 1900.Tutta la regione si sta riscaldando due volte più velocemente rispetto al resto del mondo e il ghiaccio marino si scioglie più velocemente con l'aria calda e le temperature dell'acqua.Quest'anno i dati sono quindi più deludenti con "circa il 79% del ghiaccio marino artico più magro e sta diminuendo a ritmi che non sono stati osservati negli ultimi 1500 anni".E,seguendo un rapporto di diversi scienziati,questi cambiamenti drammatici sono accompagnati dalla più grande aumento della quantità di anidride carbonica nell'aria.E nel 2050,continuano gli scienziati,si sospetta che l'oceano Artico sarà privo di ghiaccio durante i mesi estivi.



NEVE E BURIAN A PASQUA?"UNA BUFALA"
WEEKEND A 25° IN SARDEGNA E AL SUD
PIOGGE E TEMPORALI AL CENTRONORD

di Francesco Corrias
(7-3-2018) Dopo il voto del 4 marzo c'è un'Italia divisa anche per il meteo.In Sardegna e nel resto del sud le temperature per questo weekend saliranno fino a 25 gradi(foto La splendida spiaggia di Chia-Domus de Maria-Sardegna) mentre al Centronord ci saranno piogge e temporali.Una primavera quindi anticipata per il meridione a causa dei venti di scirocco che riscalderanno le regioni interessate mentre le perturbazioni interesseranno soprattutto il nord dove le temperature saranno sotto la media stagionale.Gli esperti bocciano le notizie che davano un Burian-bis a partire dal 20 marzo,una bufala che ha preoccupato non poco gli italiani che non vedono l'ora di passare al bel tempo e alle passeggiate in montagna in pieno relax.In effetti queste notizie allarmanti,e quindi sbagliate,che annunciavano con molto anticipo fenomeni meteo estremi non hanno un riscontro tra gli esperti che dicono di diffidare da queste emissioni di dati e di puntare alle notizie certe.Weekend,pertanto,all'insegna del bel tempo con temperature fino a 25 gradi al sud e brutto tempo al centronord.



TUTTI SALGONO SUL CARRO
DEL M5S DI DI MAIO

I DUBBI DI MATTARELLA E I
CONSENSI DEI POTERI FORTI

SI PUNTA SULL'IMMIGRAZIONE,
C'E' L'OK DEL VATICANO


(6-3-2018) Il voto e il responso delle urne del 4 marzo preoccupano l'Europa e in modo particolare il presidente francese Macron che guarda con euroscetticismo l'Italia(foto dal web) e punta ad un accordo con la rieletta Merkel visto che la questione del nostro paese non sembra essere in agenda nè per Macron ma anche,è il senso dell'atteggiamento del presidente francese,per la Germania.L'asse Macron-Merkel dovrebbe essere il futuro dell'Europa e sembra che non ci sia,per il momento,spazio per la nostra Italia.A livello europeo,e quindi internazionale,è un grosso problema ma la questione potrebbe essere più chiara quando saranno nette le maggioranze del Centrodestra e del M5S.Sarà Mattarella a mettere d'accordo,si spera,tutti individuando lo schieramento più giusto per governare.A dare una scossa per il momento ci pensano i "poteri forti" nostrani,come ad esempio la Confindustria e Sergio Marchionne,che mostrano interesse al M5S e a Di Maio e dicono che "non fa paura" e si esprimono da una parte come "partito democratico" e "non mi spaventano, ne abbiamo passate di peggio".E' chiaro a questo punto che il M5S ha cambiato pelle,è diventato più partito e si adatta,come ha suggerito Grillo,ad ogni situazione e quindi può imbarcare altri gruppi,o partiti ma anche parlamentari che sono aggregati con lui per dargli la possibilità di creare un governo.Da questo punto di vista Di Maio sta ricreando il Pd,visto che quello di Renzi è naufragato e non ha futuro, e quindi chiama a raccolta i parlamentari democratici per sostenerlo e dargli l'appoggio(ma non aveva parlato di vincolo di mandato,persone cioè che non devono cambiare maglia?).Di Maio ha il consenso anche del Vaticano che guarda al M5S con interesse spingendosi,come dice il cardinale Parolin,a considerare i migranti e non aver paura di loro.Il problema quindi si sposta sull'immigrazione e si ripresentano le parole di Papa Francesco che in più occasioni ricorda che "la Chiesa ci parla in particolare della conversione dei nostri sentimenti, invitandoci a convertirsi alla compassione come il Buon Samaritano, colui che si impegnò a soccorrere lo straniero in difficoltà".Di Maio sui migranti è tiepido,si può adattare e Salvini invece no,è di rottura.E forse su quest'aspetto ha già perso il confronto con Di Maio che ha più possibilità di formare il nuovo governo.Il problema più grosso sarà:per quanto tempo?Il suo programma è rigido ma se cambia,la sua poltrona potrebbe essere salva.E partono i primi sondaggi:Di Maio è al 51% per formare il governo,Salvini è al 24%.E Scalfari,nel programma di "Di Martedi" alla La7 di Floris ha fatto la scelta:meglio Di Maio che Salvini.


CAGLIARI,AL TEATRO MASSIMO IL CAPOLAVORO DI AGATHA CHRISTIE
“DIECI PICCOLI INDIANI....
E NON RIMASE NESSUNO”

TRA GLI INTERPRETI MATTIA
SBRAGIA E IVANA MONTI


di Andrea Porcu
(6-3-2018) Il capolavoro di Agatha Christie “ Dieci piccoli indiani... e non rimase nessuno” riapre la scena al teatro Massimo di Cagliari(
foto dal web), dopo una breve pausa, per la stagione di prosa, promossa dal Cedac Sardegna.L’opera è stata scritta nel 1936 e pubblicata per la prima volta in Italia nel 1946, per la collana Mondadori. Un testo che ha ispirato la realizzazione di numerosi film, anche adattati in versione moderna.Questo spettacolo teatrale, in programma da mercoledi, con ultima replica domenica 11 marzo, è curato dal regista spagnolo Ricard Reguant, e ha registrato un grande successo sia a Madrid che a Barcellona.L’allestimento è ricostruito perfettamente nel rispetto dell’epoca in cui si snoda la vicenda, Europa 1939, alla vigilia della guerra.Dieci sconosciuti, a vario titolo, vengono inviati in un isola deserta.Giunti nelle camere trovano affissa nella camera una poesia “ Dieci piccoli indiani”. Racconta le morti in successione di questi personaggi. Decessi misteriosi che infondonoil terrore tra gli ospiti dell’isola. Una storia ricca di suspence che coinvolge gli spettatori fino alla fine.Dieci piccoli indiani è il libro giallo più venduto al mondo: 110 milioni di copie.Tra gli interpreti di questo “ noir” in versione teatrale, ci sono volti noti della prosa italiana a cominciare da Ivana Monti, per non parlare di Mattia Sbragia, Pietro Bontempo e Carlo Simoni. Lo spettacolo dura 2 ore e trenta minuti, con intervallo.Il progetto scenico è di Gianluca Ramazzotti e Ricard Reguant. I costumi di Adele Bargilli. Le scene sono curate da Alessandro Chiti.Venerdi 9 al cinema Odissea, in viale Trieste, alle 17.30, incontro pubblico con i protagonisti della commedia.

PRIMI EXIT POLL,NON C'E' UNA MAGGIORANZA PER GOVERNARE
M5S VOLA GRAZIE AL SUD,IL PD CROLLA,
PARITA' TRA FORZA ITALIA E LEGA


(4-3-2018) Primi exit poll e primo segnale per un'Italia che va senza maggioranza.I risultati si riferiscono grosso modo ai sondaggi di dieci giorni fa anche se questa volta è evidente la vittoria del M5S,un arretramento di Forza Italia,una ripresa della Lega,che nel giro di 5 anni è passato dal 4 alla forchetta superiore del 16% e un disastroso risultato per il Pd.La situazione finale dice chiaramente che non c'è una maggioranza e che se si vuole governare è necessario che i partiti e le coalizioni mettano mano a uno sforzo ulteriore per formare alleanze che non sarà facile portare avanti.Va avanti il voto di protesta,soprattutto quello dei grillini ma anche di Salvini,ma hanno avuto una battuta d'arresto se non una sconfitta tutto il centrosinistra.Il M5S ha trionfato soprattutto al sud,mentre il centrodestra è andato forte al nord.Un'Italia spaccata in due con la evidente situazione di incertezza.La palla adesso passa al presidente Mattarella.



RINVIATA GENOA-CAGLIARI PER LA MORTE DEL CAPITANO DELLA FIORENTINA ASTORI
DELLA VALLE:"ERA UN VERO CAPITANO,GRANDE PROFESSIONISTA"
LOPEZ SCONVOLTO PIANGE L'AMICO E IL COMPAGNO DI UNA VITA

di Franco vecchiarecchi
(4-3-2018) La morte del capitano della Fiorentina Davide Astori(
foto dal web) ha messo in ginocchio tutto il calcio italiano e il mondo calcistico si è unito al dolore per un giocatore che amava il calcio e voleva chiudere la sua carriera a Firenze con la sua amata Fiorentina.Alla notizia della sua morte,avvenuta durante la notte in un albergo a Udine dove la Fiorentina si trovava per giocare contro l'Udinese,si è deciso di rinviare tutte le partite in programma della serie A.Tanti i colleghi giocatori ma anche i tecnici e i tantissimi tifosi si sono stretti attorno ai familiari di Davide e alla sua squadra,la Fiorentina.L'espressione migliore con una partecipazione commovente è quella di Gigi Buffon il quale ricorda:"Eri l'espressione migliore di un mondo antico, superato, nel quale valori come l'altruismo, l'eleganza, l'educazione e il rispetto verso il prossimo, la facevano da padroni. Complimenti davvero, - dice ancora Buffon - sei stata una delle migliori figure sportive nella quale mi sono imbattuto.R.I.P. Il tuo folle Gigi".Anche Francesco Totti ha voluto ricordare il grande Astori:"Scioccato, incredulo e senza parole per questa tragedia. Sono vicino alla famiglia e agli amici di Davide".Al dolore della famiglia e dei giocatori della Fiorentina si unisce anche Massimo Cellino,attuale presidente del Brescia Calcio,che ha avuto Astori per 5 anni nel Cagliari quando era presidente della squadra rossoblù:"Astori è stato un grande uomo e grande sportivo. Onorato di averlo avuto nella mia squadra, e orgoglioso di averlo fatto esordire in Serie A. Un ragazzo speciale. Un esempio per tutti!"Lutto cittadino del Comune di Firenze che lo ricorda con fiori e con preghiere,un cordoglio collettivo che non sarà facile colmare per un giocatore che ha rappresentato molto per la città.Il presidente della Fiorentina è addolorato:"Siamo tutti sconvolti".La notizia della morte di Davide Astori ha destato grande commozione ed è stata annunciata al Ferraris quando si stava per giocare la partita Genoa-Cagliari,partita che è stata poi rinviata al pari di tutte le altre partite della serie A.I giocatori rossoblù sono apparsi subito increduli e sotto shock.L'allenatore Lopez,che ha giocato nel Cagliari con Astori ed è stato tecnico quando Davide era in rossoblù,appresa la notizia si è sentito male e ha pianto l'amico e il compagno di tante battaglie.


E' IL GIORNO DEL VOTO
46 MILIONI DI ITALIANI ALLE URNE
SENZA MAGGIORANZA 3
POSSIBILITA':GOVERNISSIMO,LARGHE
INTESE MA ANCHE ESECUTIVO DI MINORANZA DI DI MAIO


di Luca Berni
(3-3-2018) Ci sono diversi scenari dopo il 5 marzo(foto dal web).I 46 milioni di italiani avranno la possibilità di esprimersi alle urne ma i problemi nasceranno quando sarà evidente che nessuno avrà conquistato la maggioranza.La situazione che poteva essere marginale e quasi insignificante in campagna elettorale avrà il suo peso quando tutti i leader avranno capito che senza la maggioranza è difficile governare ed è proprio in quel momento che il presidente della Repubblica avrà la possibilità di rimettere in sesto tanta incertezza politica.Certo c'è la possibilità di un governissimo ma servirà una maggioranza amplissima anche se c'è già la disponibilità di Pietro Grasso(LeU) che è disponibile a un esecutivo "di scopo".Ci sarebbero anche le larghe intese e a questo punto ci sarebbe il ritorno di Renzi tenuto conto che il Pd,secondo gli ultimi sondaggi utili,non arriverebbe neanche al 22% e semprechè il Centrodestra abbia un buon risultato senza arrivare al 40%.Oppure c'è sempre la possibilità del governo di minoranza,semprechè il M5S non ottenga la maggioranza.Di Maio potrebbe dar vita a un esecutivo con l'appoggio esterno di qualche partito.C'è sempre la possibilità di un'alleanza tra Di Maio-Salvini e la Meloni senza Berlusconi.In tutti i casi sarebbe sempre un esecutivo non duraturo.

FILIPPINE,UN BAMBINO CON
UN CORNO IN TESTA SCIOCCA I MEDICI

E' NATO CON UNA MALFORMAZIONE
AL CERVELLO,SOLO L'INTERVENTO PUO' SALVARE LA SUA VITA


di Davide Porcù
(2-3-2018) Un bambino di sette settimane è nato con un corno sulla testa(foto dal web).Un caso scioccante che preoccupa perchè con la crescita il corno aumenta e potrebbe danneggiare il cervello portando alla morte il bimbo.E' una corsa contro il tempo e nella casa dei genitori a Manila nelle Filippine la gente cerca di confortare la famiglia sperando in un miracolo.I medici si stanno occupando di lui ma la sua situazione sanitaria è grave.Il bambino ha sviluppato l'encefalocele quando era nel grembo materno ma adesso è importante intervenire con un'operazione salvavita per rimuovere il difetto alla nascita.I medici non avevano mai visto un bambino con unicorno speciale,una malattia rara che si traduce in una malformazione del cervello.Dai risultati ottenuti il corno sulla testa è benigno e i medici assicurano che il cervello del bambino non ne risentirà.


STATI UNITI,PER LA PRIMA VOLTA I PANTALONI ELASTICI SUPERANO I FAMOSI BLUE JEANS

(1-3-2018) I jeans?Sono i capi preferite dalle donne.Colori,taglie e tipologia per tutte.Negli Stati Uniti qualcosa cambia e i blue jeans attraversano momenti di crisi.Stop ai jeans (
foto dal web)meglio i pantaloni elastici.Si possono indossare al lavoro,mentre corri e anche in città.Con naturalezza e disinvoltura.L'importante che siano elastici e non diano problemi.Un dato significativo,per la prima volta gli acquisti dei pantaloni a maglia elastica da donna sono aumentati notevolmente rispetto ai blue jeans che stanno conoscendo un declino già dal 2010 con una diminuzione del 3,9% all'anno.Bene invece le importazioni di pantaloni a maglia elastica con vendite che superano almeno il 26% all'anno.



DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu